LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA . ROCCASTRADA: colline rovinate per un po' d'oro
13-11-07, il tirreno Grosseto




Il sindaco Marras: Per estrarlo ci vorrebbero cave enormi
Colline rovinate per un po doro




ROCCASTRADA. Superficiali e disinformati come al solito. Cos Leonardo Marras replica alla lista civica che, nei giorni scorsi, dopo aver appreso del parere negativo dato dallamministrazione comunale di Roccastrada sui permessi di ricerca delloro, ne aveva criticato pesantemente la scelta. Il problema che non leggono gli atti che sono a disposizione di tutti, che non si documentano - attacca il sindaco - non sanno per esempio (il riferimento a Giacomo Giulianelli, Valeria Cittadini e Fabrizio Tronconi) che loro di cui si sta parlando si presenta in dimensioni ridottissime, invisibili ad occhio nudo. Va ingrandito 18 volte al microscopio per poterlo vedere. Ecco perch non mai stato scoperto nel corso dei 3.000 anni in cui lItalia centrale risulta abitata. Ma soprattutto la civica non sa che per estrarre questo tipo di oro sono necessarie miniere o grandi cave, con un impiego ridottissimo di manodopera. Ed necessario scavare enormi quantit di terreno per ottenere pochissimi grammi del metallo prezioso, attraverso un processo chimico che utilizza anche il cianuro.... Marras sostiene poi che, per evitare brutte figure ai civici sarebbe bastato visitare i siti internet delle due societ proponenti, per capire di quale tipologia di attivit stiamo parlando. Ora vero - prosegue Marras - che una cosa il permesso di ricerca mineraria, mentre altra cosa lestrazione del metallo. In entrambi i casi, per, e non a caso, prevista una procedura di Via (valutazione di impatto ambientale) regionale che dovrebbe analizzare gli impatti ambientali, conosciuti e non, dellattivit annunciata. Nel caso dei permessi di ricerca per loro, per, la Regione Toscana ha gi reso noto che non attiver la procedura di Via, perch gli interventi in progetto in questa fase verranno attuati con metodi non impattanti. Insomma niente perforazioni. Noi, tuttavia - aggiunge Marras, e qui sta la novit - siamo convinti che non abbia senso autorizzare la ricerca, premettendo che comunque non si autorizzer poi lestrazione, perch troppo impattante. A noi non interessa il rapporto costi-benefici che si produce con certe attivit (o semplicemente con un permesso di ricerca) in giro per il mondo..... Il parere negativo del Comune di Roccastrada sui permessi di ricerca, infine - conclude Marras - non necessita di un passaggio in consiglio comunale (come invocato dai civici nella nota di qualche giorno fa ndr) perch stato espresso in sede tecnica, visto e considerato che le aree oggetto di ricerca sono vincolate paesaggisticamente. Per completezza di informazione occorre poi ricordare che anche la Provincia di Grosseto ha espresso parere negativo sulla ricerca di oro in Maremma, in coerenza con le indicazioni del Ptc. Insomma la civica arriva in ritardo di un anno: il primo parere negativo del novembre 2006 e fu affisso per quindici giorni allalbo pretorio del Comune. Non solo: allargomento alcuni quotidiani locali dedicarono a pi riprese ampio spazio e se ne occuparono perfino i media nazionali, senza contare un documento del Comitato ambientalista Val di Farma.



news

21-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news