LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - PISA - Sotto processo la statua del re
di RENZO CASTELLI
mercoled 02.01.2008, LA NAZIONE



Rimuoverla da piazza Vittorio? Parlano gli storici dopo la lettera su La Nazione
__________________________
A STATUA di Vittorio Emanuele va tolta dalla piazza perch brutta e antistorica. Questo il senso di una lettera pubblicata sul nostro giornale nei giorni scorsi. A seguito di una proposta che aveva il sapore di una provocazione abbiamo ricevuto alcune telefonate di lettori, favorevoli e contrari. Ce n'era a sufficienza perch tentassimo di istruire un piccolo processo alla statua chiedendo il parere di uno storico dell'arte e dell'urbanistica (Emilio Tolaini) e di un docente universitario di storia moderna (Michele Battini). Le loro opinioni, sia pure entrambe negative sul valore monumento, non sono state per collimanti sul suo futuro. Battini trova ragionevole la proposta poich rileva la 'cacofonia storica' di una citt che ha voluto erigere una statua a Vittorio Emanuele II mentre, in una casa distante poche decine di metri, era morto Giuseppe Mazzini, sotto falso nome perch perseguitato da quello stesso potere che il sovrano rappresentava. La casa di Giannetta Nathan Rosselli - dice Battini - a meno di duecento metri dal monumento e rappresenta una testimonianza storica che suona come condanna alla persecuzione della quale Mazzini fu oggetto dopo l'unit d'Italia e fino alla sua morte. Questa circostanza doveva sconsigliare di erigere, proprio a Pisa, un monumento al suo persecutore.
EMILIO TOLAINI vede il problema sotto un altro profilo e conclude in modo diverso da Battini. Per me - dice - la statua deve restare la dov' sempre stata. Ma la motivazione caustica. Ascoltiamola. Quella piazza cos orrenda che la statua costituisce una presenza simbolica di tanta bruttezza. E' giusto perci che continui a recitare questo ruolo. Purtroppo il danno vero non fu la sua inaugurazione ma l'intervento sulla piazza compiuto nel 1932. Venne tolta la bellissima prospettiva delle palme e dei platani, con i caff chantant che facevano da corona, per fare
posto ai pini e ai due orribili palazzi oggi occupati da poste e provincia. Quando poi venne rimossa anche la vasca, fu portato l'ultimo colpo alla piazza. In quanto al monumento a Vittorio Emanuele superfluo dire che orribile, perfino peggiore di quello di Mazzini.
SULLA QUALIT del monumento, opera dello scultore fiorentino Cesare Zocchi, che la realizz in un anno di lavoro, interessante il giudizio che ne dette nel 1909 lo storico dell'arte Anatolij Vasilevic Lunacasrskij nelle sue Lettere dall'Italia. Uscite dalla stazione nella piazza - scriveva - circondata da alberghi confortevoli e al centro di questa scenografia vedrete il povero simbolo ufficiale dell'Italia moderna: il monumento a Vittorio Emanuele II. La statua pisana non pu essere ammirata senza una risata.
Viene in mente che l'artista volle schernirlo. La figura corpacciuta, le gambe corte, la barbetta come un palo, i baffi come cavatappi, il nasino di un pappagallo e, calato sul naso, un elmo con grandi piume. Un bamboccio mascherato. La statua a Vittorio Emanuele II era stata inaugurata il 27 ottobre del 1892 alla presenza del principe ereditario Vittorio Emanuele e del sindaco di Pisa, Angelo Nardi Dei. Con banda e gonfalone. E sembr a tutti, allora, un gran bel monumento.



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news