LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - PRATO - ITALIA NOSTRA Ripensiamo i luoghi dei mercati straordinari
Andrea Abati*
02 gennaio 2008, IL TIRRENO

Sono apparse sulla stampa cittadina alcune considerazioni in merito al successo e alla paventata ripetizione di Visto e comPrato. Italia Nostra intende precisare alcune questioni sullo svolgimento di eventi commerciali come questo nel centro storico. Nelle note pubblicate sono apparse tante lodi e nessun dubbio. Noi solleviamo oggi alcune perplessit. Non siamo intervenuti subito per rimandare le nostre osservazioni ad un momento pi sereno, poich, pur condividendo alcune delle finalit del progetto, crediamo che molti dubbi ci siano nel metodo. Le piazze Duomo e San Francesco sono rimaste nascoste per troppo tempo, anche perch ben una decina di giorni sono stati necessari per montare le strutture e tre per smontarle. Strutture molto pesanti e ingombranti, che di fatto cicondavano, nascondendola, ad esempio in piazza Duomo la fontana detta del Papero. Laspetto monumentale delle piazze era nascosto, nessun rispetto nemmeno per il Duomo. Stesso destino di invisibilit capitato pure alla piazza S. Francesco e alla austera facciata della omonima Chiesa. Piazza Duomo stata trasformata in un cantiere per troppi giorni.
Momenti appesantiti anche dal traffico pesante che passava in mezzo al cantiere. Tutti gli autobus e i camion diretti in via Garibaldi e nel Corso Mazzoni erano costretti a passare in mezzo a questo cantiere a causa dei lavori concomitanti di ripavimentazione di piazza Duomo. Autobus, camion e troppe auto crevano adirittura in certi momenti file e piccoli ingorghi, questo in una zona pedonale che liniziativa in oggetto tendeva a valorizzare. Meno male che non si verificata la frequente abitudine di chiudere il cantiere in ritardo, ma si scongiurato il caos che si sarebbe verificato con un possibile ritardo che avrebbe accavallato lapertura della fiera con i lavori da ultimare. Speriamo che questa provvidenziale fretta non abbia causato lavori frettolosi e malfatti.
Crediamo che specialmente dopo la circolare del Ministro per i beni culturali Rutelli a proposito della liberazione delle piazze storiche e monumentali dItalia, una attenzione maggiore al patrimonio paesaggistico del centro andava posta anche a Prato per questa occasione, evitando ad esempio di oscurare alla vista questi complessi, anche se per poco tempo. Ma durante un ponte, quando sarebbe invece necessaria la valorizzazione dei luoghi per i turisti, nasconderne la fruibilit nellinterezza del disegno architettonico, un danno alla citt. Creare un ennesimo (anche se provvisorio) centro commerciale, con gallerie riscaldate ed illuminate con sfarzo, oltre che provocare un grande consumo energetico, non crediamo dia un grande contributo al centro. Personalmente credo che i 50.000 visitatori stimati per quei giorni non siano molti di pi di quelli che abitualmente invadono il centro in questi giorni di punta. Invitiamo a riflettere se questi tendoni. Le attivit in esso contenute, creavano momenti di valorizzazione o di distrazione da quella che la normale offerta commerciale dei negozi e delle attivit del centro? Osserviamo che molte delle vetrine proposte in questo centro commerciale ambulante erano di aree lontane, non legate pertanto a prodotti della nostra area, talune, forse troppe neanche al biologico.
Riteniamo importante, trovare a queste manifestazioni mercantili collocazioni pi idonee. Riteniamo che per eventuali prossime edizioni siano da trovare: un maggior coinvolgimento delle aziende locali, una maggiore esposizione di aziende del territorio, accorciando cos la filiera, permettere una maggiore sinergia tra produzione e consumo, valorizzare al contempo le aziende ecologiche e biologiche.
Riteniamo, sempre nel caso non si riesca ad usare strutture leggere e meno invasive (come viene fatto in altre occasioni) che sia necessario pensare seriamente ad altre piazze, una per tutte piazza Mercatale. Una piazza che, come dice il suo nome, ha sempre avuto questa vocazione, e potrebbe dare un grande contributo al centro storico.
* (presidente Italia Nostra sezione di Prato



news

13-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news