LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Opere in prestito: Rutelli vara la black list con riserva
Riccardo Paradisi
Cronache de lIndipendente 23/11/2007

E pronta la bozza che dovr stabilire i criteri con cui definire la non prestabilit delle opere del patrimonio artistico italiano. Una notizia a lungo attesa che, per, buona solo a met. Perch sulla lista delle opere inalienabili, secondo quanto dice la bozza, l'ultima parola spetterebbe al ministro dei Beni culturali. Come avvenuto l'agosto scorso, con l'Annunciazione di Leonardo. Ricordate le polemiche sulla decisione di prestare L'Annunciazione di Leonardo da Vinci al Giappone? Il senatore fiorentino Paoio Amato (Fi) arriv addirittura a incatenarsi ai cancelli degli Uffizi per impedire che il capolavoro prendesse il volo verso il Sole levante. Un sit-in di protesta per impedire il viaggio dell'Annunciazione venne annunciato da uno dei massimi studiosi dell'artista, il professor Carlo Pedretti dell'Universit della California e direttore dell'Hammer Center for Leonardo Studies, II soprintendente al Polo museale fiorentino, Antonio Paolucci ,da parte sua ci teneva a scindere le responsabilit: Se fosse dipeso da me non l'avrei mai prestata. Il fatto , specificava per il funzionario, che l'ambasciatore d'Italia a Tokyo, Mario Bova, ha trattato direttamente, e scorrettamente, con Rutelli. Ha ottenuto il prestito e basta. Una circuizione di ministro praticamente. Polemiche inutili per, perch ormai il dado era tratto. Rutelli non sentiva ragioni, l'Annunciazione sarebbe partita. A Tokyo giapponesi sgomitavano per vederla, per settimane il quadro di Leonardo era diventato un ossessione, un logo per magliette, manifesti, tazze da caff. 1 tabelloni elettronici la sparavano a intermittenza sui grattacieli della megalopoli. Il ministro dei Beni culturali Francesco Rutelli gongolava: Visto, diceva, l'avevo detto io che era un affare. Il brand-Italia nei mondo, questa la dottrina Rutelli, bellezza pi cultura: esportiamolo dunque Ma se fosse cos facile perch allora gli altri musei europei non prestano praticamente mai, salvo casi assolutamente eccezionali, le loro opere d'arte? Diventava di dominio pubblico il problema dell'esportazione di opere d'arte di inestimabile valore, nonch dei continui prestiti di dipinti tra i diversi musei o mostre Critici, storici studiosi chiedono a questo punto a Rutelli di stabilire una seria e accurata regolamentazione per disciplinare i prestito delle opere d'arte Ora, dopo un anno di attesa ecco che finalmente la commissione ministeriale istituita da Rutelli, con la missione di stilare una black list di opere d'arte imprestabili, presenta la sua proposta. Una serie di linee guida al non prestito con tanto di criteri di inamovibilit per le opere pi significative del patrimonio artistico italiano. Solo che nella bozza prevista una clausola che inficia tutto: l'intrasferibilit con riserva. Tradotto: certe opere non si possono trasferire, a meno che opportunit politiche o d'immagine lo richiedessero. Insomma certe opere non sono trasferibili, ma anche s. Cosi , se vi pare.



news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news