LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Percorso a ostacoli per la metro C
Omar Sherif H. Rida
Il Giornale Roma 23/11/2007

Tutta l'area della piazza fu abitata ininterrottamente dall'antichit a oggi. Numerosissimi i rinvenimenti attestati a pi riprese e visibili nella pianta di G. Gatti del 1934. Si apre cos, a proposito della fermata Venezia, la relazione del 2003 della sovrintendenza per i beni archeologici capitolina sulla fattibilit della linea C della metropolitana. Basolati anche molto profondi (oltre 14 metri!) - si legge ancora -; avanzi di un portico sotto il Palazzo Bonaparte; resti di strada antica; muri in blocco di tufo. Un'intera insula fu rimessa in luce sotto il palazzo delle Assicurazioni Generali!...). I pochi carotaggi eseguiti confermano la profondit dei livelli antichi, posti talvolta a oltre; 10-11 metri di profondit dal piano di calpestio. Ma non solo: Anche a piazza Venezia la falda acquifera appare a circa meno 5 metri dal livello stradale e quindi lo scavo archeologico presenter ulteriori difficolt per la presenza dell'acqua (...). Su richiesta della sovrintendenza per i beni architettonici sono state riposizionate le uscite degli ascensori al lato del Palazzo delle Assicurazioni. Tale variante comporta un'estensione dell'area di indagine archeologica in una zona ad altissimo rischio di ritrovamenti. Una sorta di terreno minato, insomma.
Dal 2003 il documento inviato nello scorso agosto dal ministero per i Beni culturali al Comune salta poi al luglio 2007 e alla relazione tecnica trasmessa da Veltroni con la proposta progettuale di variante. Quella cio ideata nel summit di giugno con i vertici di Roma Metropolitane e l'assessore ai Trasporti, Mauro Calamante, in cui venne partorita la soluzione con le tre uscite accanto al Vittoriano, su piazza Madonna di Loreto e in via Cesare Battisti.
Questi i rilievi della Sar: Su piazza Madonna di Loreto l'ampliamento dell'indagine archeologica stato concordemente valutato con Roma Metropolitane in funzione di un'uscita con scala, e non solo con ascensore, qualora non fosse assolutamente realizzabile l'uscita su via Cesare Battisti. Circa il pozzo di stazione di piazza Venezia si evidenzia come la realizzazione comporta la totale eliminazione di ogni preesistenza archeologica per un diametro di circa 25 metri. Alla luce dei cospicui risultati degli scavi preliminari era stata avanzata la proposta di trasferire l'ubicazione dal centro della piazza a un'area adiacente il Vittoriano, priva di testimonianze archeologiche.
Proprio come anticipato dal Giornale a marzo. Un'ipotesi bocciata da Veltroni in persona, come emerge dal documento, e di cui la sovrintendenza prende atto: Se si ritiene al contrario - si legge infatti - di accedere alla richiesta di confermare la collocazione del progetto formulata per il tramite dal sindaco di Roma, sulla base di motivazioni di cui ben si comprende l'oggettiva rilevanza, appare indispensabile che... . E gi una serie di prescrizioni per proseguire gli scavi archeologici. Illuminanti le conclusioni del ministero di Rutelli: Per quanto sopra considerato si ritiene di concordare con il parere espresso dalla Sar con la nota sopra citata, sia per quanto attiene alle opere previste nella piazza Madonna di Loreto che per il pozzo di stazione a piazza Venezia, non potendosi spostare tale opera nell'adiacenza del Vittoriano per motivi di stabilit dello stesso. Sull'uscita di via Cesare Battisti infine, il parere finale arriver soltanto dopo la conclusione della campagna di sondaggi archeologici in corso di esecuzione. Tutto da stabilire insomma, con tanti saluti agli annunci veltroniani (abbiamo il progetto definitivo) che alla luce di ci appaiono ancora pi incomprensibili. Un po' come l'intera comunicazione sulla C, scissa tra la scintillante grancassa del Campidoglio e la ruvidezza delle carte ufficiali.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news