LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Riforma della Cultura, un no dalle biblioteche
Stefano Bucci
Corriere della Sera, 05/11/2003

Quello che comincia oggi a Firenze sar un appuntamento importante per biblioteche e archivi d'Italia; quattordicimila quelli censiti dall'Anagrafe nazionale, un panorama complesso per storia e tipologia che comprende luoghi celebri (la Braidense di Milano, la Nazionale di Firenze, la Centrale di Roma) e piccole realt disperse sul territorio.

SVOLTESono proprio loro i protagonisti della IV Conferenza nazionale delle biblioteche che si tiene (fino a venerd) al Palaffari. Un appuntamento che, stavolta, viene a coincidere
con un momento di passaggio. In cui Stato e Regioni stanno cercando di trovare un difficile equilibrio su cosa fare e come fare in materia di biblioteche e archivi. A Firenze si cercher in particolare, spiegano gli organizzatori, di fornire una panoramica sui principali progetti promossi per favorire la fruibilit del patrimonio bibliografico e documentario del nostro Paese.

QUESTIONISi passer cos dallo stato della catalogazione dei manoscritti in Italia alla questione dei cataloghi in rete, dal recupero delle raccolte antiche alla promozione della lettura. Con un occhio particolare a quella legge del 18 ottobre 2001 che all'articolo 3 sancisce, da una parte, come lo Stato abbia legislazione esclusiva in materia di tutela dell'ambiente, dell'ecosistema e dei beni culturali mentre all'articolo 4 disciplina forme di intesa e coordinamento fra Stato e Regioni sulla stessa materia.

INCERTEZZE Nascono da questa legge le incertezze nel settore. Un esempio per tutti: chi si occupa di collezioni di libri ha oggi a che fare con lo Stato, chi di un libro come bene singolo ha invece rapporti con la Regione. Ma non basta, solo dello scorso ottobre l'appello accorato dei bibliotecari italiani per scongiurare l'accorpamento voluto dal ministro Urbani di biblioteche e archivi ai locali Dipartimenti per le antichit, le belle arti, il paesaggio. Attualmente il consiglio dei ministri ha licenziato il testo che prevede tre dipartimenti (tutela; sport e spettacolo; ricerca e innovazione), un testo ancora in sosta alla Bicameralina (l'approvazione dovrebbe arrivare verso il 10-15 di questo mese) ma che potrebbe rivelare sorprese. Il progetto nella lettera veniva cos stigmatizzato: una disastrosa disarticolazione che porterebbe ad una immeritata emarginazione del settore, anche dal punto delle risorse umane e finanziarie (la stessa lettera parlava di 190 istituti, circa seimila dipendenti e di oltre 100 milioni di euro di finanziamenti).

PANORAMI Sono dunque 14 mila le biblioteche e gli archivi d'Italia. Di queste le pi conosciute (la punta dell'iceberg come la definisce il direttore generale per i beni librari Francesco Sicilia) sono le Statali che da sole contano su un patrimonio di oltre quaranta milioni di esemplari tra cui manoscritti, incunaboli, edizioni a stampa, periodici, spartiti, mappe carte geografiche incisioni, stampe e altro, L'Istat in una ricerca dello scorso giugno (commissionata dall'Aib) ha identificato un universo costituito da biblioteche soprattutto di piccole dimensioni (la massima concentrazione si ritrova in Lombardia, 20,9%, la minima in Val d'Aosta, 0,9%), con scarse dotazioni tecnologiche (solo il 20% ha un sito web).

QUESTIONI - Sempre l'Istat ha evidenziato come, per i lettori, la localizzazione sul territorio conti poco rispetto al patrimonio in volumi delle biblioteche. Anche per questo, assicura Sicilia, il convegno dovr segnare il rafforzamento della collaborazione tra le biblioteche, una collaborazione sempre pi per progetti e non per territorio. Biblioteche e archivi non dovranno pi essere incastonati nel luogo di provenienza ma dovranno guardare oltre puntando su Internet anche per contenere i costi.

EQUILIBRI Le biblioteche in questo tiro alla fune tra Stato e Regioni possono rappresentare un modello, afferma Marco Cammelli (ordinario di Diritto amministrativo all'Universit di Bologna). Perch nell'attuale gestione (sia pur con le carenze) s raggiunto un equilibrio per certi versi paradigmatico: da una parte ci sono strutture centrali che gestiscono (il Sistema bibliotecario nazionale) e elaborano le strategie, dall'altra realt locali che mettono in pratica queste strategie . In quello che il professor Cammelli chiama un equilibrio tra Stato e Regione, senza prevaricazione. Concludendo: se il ministero avesse pensato a una propria riforma non come qualcosa di specifico ma come qualcosa che toccava interessi pi generali, si sarebbero potuti evitare molti errori.

PROGETTIA testimonianza della validit dell'attuale politica della Direzione dei beni librari, Sicilia e i suoi collaboratori citano infine un progetto in via di realizzazione: quello della ricostruzione virtuale della Biblioteca di Re Mattia I Corvino (1443-1490). La ricomposizione virtuale della sua Biblioteca (che verr presentata al pubblico il 15 novembre) sar il primo progetto europeo che vedr l'Ungheria come nuovo membro effettivo della comunit. Con l'Italia di biblioteche e archivi a fare da protagonista.


L'incontro.

Conferenza nazionale delle biblioteche si svolge al Palaffari di Firenze (da oggi fino a venerd 7)

L'appuntamento dedicato a Le trasmissione della conoscenza in un sistema articolato d competenze. Tra i temi all'ordine del giorno; biblioteche e riforme istituzionali,
salvaguardia dei manoscritti, raccolte antiche e collezioni del Novecento



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news