LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LOMBARDIA. Mezzegra. Si costruisce anche nel parco
Sara Bracchetti
La Provincia - Como 2 OTTOBRE 2007

Oggi il parco fango e pozzanghere: le ha lasciate la pioggia, che ha bagnato la polvere e la terra smosse dalle ruspe. Una rete e un cartello dinizio lavori, che dovevano cominciare nella primavera 2006, sono stati posticipati allautunno e hanno infine preso il via allinizio di questanno, impediscono laccesso al pubblico, che affacciandosi scorge teli e cumuli di sabbia, tubi e palizzate di legno, ferri e pietre che si accumulano lungo i bordi di una strada cancellata dal cantiere. Non la chiusura prolungata che preoccupa, n la festa del misultin, tradizionale appuntamento di settembre, spostata in piazza della Magnolia perch il parco ancora inagibile. il cemento: Calcestruzzo, cemento, sassi e simili hanno preso il posto del verde - osserva Alberto Longoni, consigliere di minoranza - E, a giudicare da quel che si vede, di verde ce ne sar molto poco, quando i lavori voluti dallamministrazione comunale saranno finiti. Macch cemento - rassicurava gi a febbraio del 2006 il sindaco Bruno Bordoli - Laspetto pi interessante di questo progetto, che il cemento anzi rifiuta, la valorizzazione dellarea con percorsi nel verde. Lo ripete anche adesso, che passato un anno e mezzo: Non vogliamo distruggere il parco, ma renderlo pi fruibile: per questo abbiamo ricavato unarea giochi per i bambini e creato un tracciato lungo cui passeggiare, valorizzando cos anche le fontane che sono state ricostruite. I viali saranno in terra, la struttura della Pro loco in legno; anche la balera sar ricoperta di legno, in modo che limpatto con il cemento sia il minore possibile. Parole che non convincono, per, lopposizione. Gli alberi che non ci sono pi, innanzitutto: Meritano di essere ricordati tre faggi secolari di alto fusto, rari nel loro splendore - spiega Longoni -, oltre a diversi cedri che ornavano il vialetto centrale del parco. Due faggi, non tre, corregge il sindaco. Ho interessato anche il Wwf e le guardie forestali riguardo allabbattimento - incalza Longoni - ma a quanto pare nessuno aveva la competenza di fermare i tagli. Tre alberi, per la verit, sarebbero stati affetti da una malattia del tronco, secondo quanto si attesta in una relazione tecnica. Ma gli altri? Erano anchessi affetti da patologie irreversibili o ostacolavano linvasione del cemento?. I faggi avevano problemi di tenuta - risponde il sindaco - I cedri facevano parte di un filare dove cerano gi stati due tagli: li abbiamo eliminati per rimettere ordine. Il ristorante, poi, al posto del chiosco della Pro loco ricostruito altrove. Con unampia gettata di cemento - sostiene Longoni - dovrebbero sorgere una struttura per la Pro loco e un ristorante da dare in affitto, in una zona dove il piano regolatore prevede al massimo costruzioni di mense. Il progetto dei lavori, modificato in corso dopera, prevedeva inizialmente la realizzazione di due grossi gazebo . vero - ammette Bordoli - Si tratta di una struttura commerciale, potr essere un ristorante come un bar, che sar assegnata a un privato con un bando. Sar piccola, a un piano, e servir ad attirare pi persone nel parco, che finora non sufficientemente sfruttato dai cittadini. Il sindaco prova cos a scantonare il timore che il giardino, un tempo di pertinenza di villa Henderson, poi donato al Comune, si privatizzi. Nessuno - riflette Longoni - mette in discussione che il parco necessitasse di una sistemazione: ma questo non doveva essere il pretesto per uno stravolgimento, degradando il parco a modesta anticamera di un ristorante. Il nostro parco bello e ombroso - obietta Bordoli - e rimarr destinato alla gente. Riaprir appena terminati i lavori, entro lanno. La sistemazione dellarea a lago, infine. Nel progetto era contemplato un prolungamento a lago del parco - ricorda Longoni - con passerella per attracco barche e un bar sulla darsena. Ora, probabilmente, la struttura a lago sar abbandonata. Sar riqualificato e ristrutturato lesistente, la darsena e il terrazzo - replica Bordoli - Il progetto bello: ha guadagnato il primo posto della classifica stilata dalla Provincia, che ha elargito un contributo di 70mila euro per un impegno finanziario iniziale di 250mila euro, pi 50mila - chiosa Longoni - per impianti elettrici e arredi. A chi fa gli fa osservare che il piano dintervento, per sua stessa ammissione, stato rimaneggiato, Bordoli ribatte: La modifica riguarda solo laggiunta del ristorante.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news