LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MARCHE - al sicuro gli oltre tredicimila beni culturali ecclesiastici mobili censiti in tutta la diocesi ascolana
di STEFANIA MISTICHELLI
Venerd 14 Settembre 2007 il MESSAGGERO, MARCHE






Da oggi sono al sicuro gli oltre tredicimila beni culturali ecclesiastici mobili censiti in tutta la diocesi ascolana, passata al setaccio dagli esperti, chiesa per chiesa, proprio con l'obiettivo di archiviare ogni quadro, ogni pala d'altare, ogni oggetto, dal pi al meno prezioso (compresi naturalmente i "tesori" esposti ancora oggi al Battistero per l'evento "Le trame del romanico"), che fosse in qualche modo espressione tangibile della fede nella Chiesa. Proprio ieri, infatti, a Carpineto, stato presentato l'archivio informatico realizzato dalla nostra diocesi, sotto l'impulso della conferenza episcopale italiana, all'interno di un progetto nazionale finanziato, in parte, con i contributi provenienti dall'otto per mille alla chiesa cattolica. Un progetto cui hanno lavorato per lungo tempo molti esperti, storici dell'arte, laureati in letteratura e cos via - spiega don Stefano Russo, responsabile del progetto inventario per la diocesi ascolana e direttore dell'ufficio nazionale beni culturali ed ecclesiastici della conferenza episcopale italiana - Si tratta di un lavoro importantissimo perch ci permette di conoscere il nostro patrimonio, ma anche di conservarlo al meglio e di proteggerlo. Con l'inventario infatti, ognuno dei tredicimila beni, tra cui si contano tessuti, oreficierie sacre, dipinti, ma anche croci processionali, ex voto e candelabri, dispone oggi di una vera e propria carta d'identit, con tanto di foto, di descrizione e di indicazione del "domicilio" (la sua collocazione esatta). Uno strumento che l'ufficio diocesano competente continuer ad aggiornare, e che sar fruibile dagli enti compententi ad intervenire in caso di furto o smarrimento. L'archivio fornisce le pi ampie possibilit di ritrovamento di un bene scomparso - continua don Stefano Russo - l'archivio infatti sar consegnato, oltre che ai singoli parroci, anche alla soprintendenza dei beni storico artistici e al nucleo dei carabinieri preposto alla tutela dei beni culturali. Vita ancora pi difficile dunque per i ladri di oggetti d'arte ecclesiastica. Un fenomeno fortunatamente in diminuzione, anche se ancora consistente - spiega don Stefano - certo 20 anni fa era pi facile far sparire questi beni, oggi l'attenzione e la sicurezza sono aumentati. Ad Ascoli, tra i furti pi eclatanti, ma fortunatamente a lieto fine, ricordo quello di una "Madonna con il bambino" in una parrocchia dell'entroterra, e, nella chiesa dell'Annunziata, di alcuni elementi di una pala d'altare (degli angeli), poi recuperati dai carabinieri. Oltre ai beni trafugati, sono stati tanti negli anni anche quelli semplicemente smarriti. Lo stesso inventario ha permesso di ritrovare beni di cui si era persa notizia - fa sapere ancora don Stefano - come per esempio un calice, il pi antico della diocesi, risalente circa al XIV secolo.



news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news