LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Somma Vesuviana, riemerge la Sala delle Nereidi
Carlo Avvisati
05/09/2007 il Mattino


La scena che si sviluppa su tutta la curvatura della volta appare quasi riparata da un tenda, leggera, modellata a spicchi, dipinta in bei colori: rosso e viola.

Al di sotto di questa protezione e lungo quasi venti metri di parete semicircolare si leggono pitture che raccontano storie e miti legati ai tritoni (Tritone, secondo la mitologia era essere mostruoso, mezzo uomo e mezzo pesce, figlio di Poseidone e Anfitrite, abitava in un palazzo dorato in fondo al mare) e alle Nereidi (divinit legate alle acque marine, figlie di Nereo), raffigurati mentre solcano le onde del mare.

Si stende per circa cinquanta metri quadrati, tra cupola e zoccolo superiore della parete, il bellaffresco che il team di scienziati giapponesi, coordinati da Satoshi Matsuyama, archeologo allUniversit di Tokio e collaboratore del professore Masanori Aoyagi, responsabile delle indagini e direttore del Museo nazionale di Tokio, ha scoperto e quasi interamente recuperato nellambiente intercettato durante il recupero della cosiddetta Villa di Augusto, a Somma Vesuviana. Le pitture sono, senza dubbio, un indicatore di quanto fosse importante il proprietario del complesso, spiega Maria Luisa Nava, soprintendente archeologa di Napoli e Caserta, responsabile della concessione e dellalta sorveglianza per le indagini e lo scavo. Questultimo, poi, in virt di un protocollo, vede lIstituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli cooperare e supportare le esplorazioni dei ricercatori dellUniversit di Tokio attraverso larcheologo Antonio De Simone.

Tuttavia ancora troppo presto per affermazioni corrette sulla struttura e la sua estensione - continua la Soprintendente - ma possibile che la costruzione sia organizzata come le grandi ville imperiali, con edifici che si distribuiscono su spazi enormi. Un dato certo - spiega Aoyagi - ci troviamo in presenza di un affresco eccellente per conservazione e soggetti proposti. Lambiente indagato si trova a poca distanza da unarea limitata da colonne impreziosite alla sommit da capitelli corinzii di epoca tarda. La sua ottima conservazione dovuta a un tappo di fango e cenere che lo sigill, anche se non fino alla sommit. La frana era scesa dal monte Somma e le indagini sulla sua natura e le cause che la produssero sono ancora in corso, nonostante si pensi che la villa sia stata del tutto sepolta durante leruzione del 472 dopo Cristo. Quale fosse la funzione del Salone delle Nereidi allinterno del complesso, per adesso, ancora non chiaro. Le prospettive di questo scavo - sottolinea De Simone - cambiano in continuazione: ad esempio, a qualche metro di distanza sta venendo fuori ancora un altro ambiente absidato. Possono invece essere fatte considerazioni sul ciclo pittorico e sul loro soggetto. Le pitture, per il loro stile, secondo larcheologo vanno inquadrate al III secolo dopo Cristo. Tra le altre, in quella sala viene evidenziato, e in modo assolutamente maestoso, come fosse comune in ambienti facoltosi decorare anche le volte con tendaggi preziosi. Il dato che potrebbe essere significativo per gli studiosi viene suggerito dalla presenza delle Nereidi sulle pitture. Quelle ninfe sono spesso collegate al mondo femminile, al passaggio di stato: un matrimonio, il viaggio nellal di l. Le stesse ninfe per erano anche rappresentate nei saloni termali che i facoltosi privati si costruivano in luoghi ameni. Insomma, quasi certamente, la spiegazione arriver dal nuovo ambiente che stato intercettato e che si sta scavando. Anche perch nella Sala delle Nereidi c unapertura, forse un corridoio di collegamento tra le due stanze, che allora potrebbero essere inquadrate quali primissimi elementi di un impianto termale straordinariamente ricco e imponente.




news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news