LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Larcheologo della pace merita il Nobel
Paolo Tufari - Pietro Gargano
03/09/2007 Il Mattino





Gentile dottor Gargano, vivo da molti anni a Roma per motivi professionali ma resto molto legato alla mia citt d'origine, Napoli, e tempo fa, in un Tg nazionale, mi ha fatto molto piacere sentire finalmente una notizia positiva sulla citt che, contrariamente alla solita rappresentazione dei media, non tutta n solo scippi e monnezza. La buona notizia la candidatura al Nobel per la pace dell'archeologo Fabio Maniscalco che ha fatto il possibile, anche con grave rischio della salute, per salvare dalla devastazione delle guerre in corso quei reperti dell'arte antica che sono e che dovrebbero restare patrimonio di tutta l'umanit. Queste per sono notizie che non fanno notizia e in un telegiornale verba volant. A chi potrei rivolgermi per conoscere meglio - e magari far conoscere - l'iniziativa del Comitato che si attivato per promuovere la candidatura al Nobel per la pace di questo nostro concittadino veramente fuori dal comune? -

ROMA Fabio Maniscalco nato a Napoli il primo agosto 1965 ed docente di archeologia subacquea alla seconda universit partenopea. Dal 1995 al 1998 stato in Bosnia-Herzegovina, sotto le bombe, sottotenente dei bersaglieri di ferma breve, con i commilitoni casertani della "Garibaldi". La Convenzione dellAja del 1954 obbliga ogni esercito ad avere esperti nella salvaguardia dei beni culturali. Prima di lui non era stata applicata mai. I superiori gli dissero - lha rivelato egli stesso - di prendersela comoda, di lavorare in quel campo, al limite, solo nel tempo libero e a suo rischio. Invece il giovane professore napoletano si tuff nellimpresa. Monitor tutto il patrimonio della ex Jugoslavia. Si infiltr tra i mercanti clandestini e recuper molti reperti archeologici rubati. And poi in Albania. Estese la sua ricerca ad Algeria, Nigeria, Afganistan, Iraq. Denunci, e continua a farlo, la guerra incessante fatta alla cultura, a partire dallincendio della biblioteca di Sarajevo, dal saccheggio in Kosovo con gravi responsabilit delle forze straniere intervenute. Fece appello allOriente per i tesori darte e di storia depredati a Bagdad. Ha raccolto volumi destinati a Ramallah, nellambito del progetto "Uno scudo blu per la Palestina". Questa s che una missione di pace, mai interrotta. Potrete verificarla in dettaglio nei libri da lui scritti, "Sarajevo. Itinerari artistici perduti" edito da Guida e "Frammenti di storia venduta. I tesori di Albania" edito da Massa. Lhanno detto lIndiana Jones della realt. Lo hanno colmato di medaglie, compresa quella dellOnu. I suoi incarichi scientifici sono sempre pi prestigiosi. Lo hanno candidato al Premio Nobel. Ma da un anno e mezzo Fabio Maniscalco sta combattendo anche unaltra battaglia. A marzo 2006, dopo una serie di errori clinici, gli stata diagnosticata una forma anomala di adenocarcinoma al pancreas. Gli hanno asportato stomaco, duodeno, parte dellintestino e la coleciste. Una trappola della sorte? E no, una malattia che ha colpito molti dei militari reduci dai fronti in cui si sono usate munizioni con uranio impoverito. Lo sanno tutti, tranne che le statistiche ufficiali, giacch se rapporti i casi di tumore allintero contingente compresi i cuochi - come fanno - hai una certa cifra; ma se li rapporti solo ai militari di unit operative - come sarebbbe giusto - ne hai unaltra, ben pi tragica. Lui si definisce "fortunato", perch ha due fratelli medici e la possibilit economiche di curarsi in centri di eccellenza. Altri non hanno potuto o non possono. Ecco un altro fronte dimpegno civile. Nessuno pi di Maniscalco odia la guerra, perch lha vista in faccia. Nel presentare la petizione per il Premio Nobel - gi sostenuta da centinaia di scienziati di ogni parte del mondo - lIstituto per lo sviluppo. la formazione e la ricerca nel Mediterraneo (Isform) lha definito "uomo eccezionale". Ed un uomo gentile, senza rancori e senza rimorsi. Pi che per s, preoccupato per la moglie e i due figli, per i tanti tanti altri colpiti dal cancro di guerra. Questo archeologo della pace, napoletano, il Nobel lo merita davvero.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news