LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei e visitatori. Il sistema-musei fuori classifica
Bruno Bisogni
22 agosto 2007, Il Sole 24Ore


Solo la Campania figura tra i primi venti in Italia - LE POSIZIONI Pompei al secondo posto dopo il Colosseo Segue a distanza la Reggia di Caserta


la Campania l'unica regione del Sud sede di musei statali che rientrino tra i primi venti d'Italia per numero di visitatori. La Campania annovera a tal riguardo Pompei, la Reggia di Caserta, il Museo Archeologico di Napoli, la Grotta Azzurra (museo naturale arricchito dai reperti archeologici di epoca tiberiana) ed Ercolano. Se si estende la ricerca ai primi trenta musei statali italiani per afflusso di visitatori, si trovano nell'ordine ancora due siti della regione, ovvero la Reggia di Capodimonte e Paestum, nonch, finalmente, al ventisettesimo posto, il pugliese Castel del Monte di Andria. Le statistiche sui visitatori, riferite all'anno 2005, sono ricordate nel recente volume "Musei Virtuali" di Francesco Antinucci, dell'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione (Istc) del Consiglio nazionale delle ricerche, edito recentemente da Laterza.
La classificazione di un museo tra i pi visitati un elemento particolarmente rilevante, come spiega Antinucci. Il numero di visitatori dei musei statali italiani balzato, nel decennio 1996-2005, da 25 a 33 milioni, con un ritmo annuo superiore al 3,5%. Il dato confortante, ma a beneficiare della crescita sono poche realt. Su 402 sedi complessive, le prime nove in graduatoria contano la met dei visitatori. Nei tre quarti dei musei statali italiani si registra appena il 10% degli afflussi complessivi. Pompei, seconda solo al Colosseo, tra i quattro siti italiani con pi di un milione di visitatori. La Reggia di Caserta, al settimo posto assoluto della classifica nazionale, l'unico altro museo statale del Sud con pi di mezzo milione di visitatori. Ben piazzato, al tredicesimo posto, anche il Museo Archeologico di Napoli, con i suoi 344 mila visitatori. Una performance non trascurabile, se si considera che la struttura napoletana, da sola, fa registrare afflussi ben superiori a quelli dei tre musei archeologici romani messi insieme: Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e Terne di Diocleziano sommano non pi di 208 mila visite annue.
Resta il problema della fruizione inadeguata di tante opere d'arte distribuite nella Penisola, che Antinucci provocatoriamente risolve nel quesito: a chi serve e quanto costa, allo Stato, mantenere aperti 402 musei? Per l'autore di Musei Virtuali, la questione centrale che l'attrattivit dei musei prescinde in buona parte dai contenuti, risolvendosi piuttosto nel fascino del brand. il marchio Pompei che consente al sito vesuviano di raccogliere due milioni 344 mila visitatori contro i 264 mila di Ercolano. Le differenze di contenuti, richiami artistici e culturali tra i due scavi non sono tali da giustificare un numero di visitatori nove volte superiore. Ercolano pi vicina e facilmente raggiungibile rispetto a Pompei. Oltretutto le opere sotto il profilo conservativo si presentano meglio rispetto a quelle dell'altro sito, pi rinomato e prestigioso. Pompei, insomma, un brand. Ercolano, no.
L'altra faccia della medaglia di questo stato di cose sta nel livello di percezione delle opere d'arte visitate. Da una serie di monitoraggi effettuati nell'ambito dell'indagine risulta tra l'altro che quasi un terzo di coloro che sono appena usciti da un museo non ricordano neppure i nomi delle sale visitate. C' un problema di mancata o insufficiente trasmissione dei valori culturali. Per poter essere comunicata, l'opera d'arte deve superare due limiti impliciti, di codice e di contesto. Il linguaggio e l'ambientazione culturale storica e paesaggistica dei tempi in cui stata prodotta sono di solito distanti da quelli del pubblico che la osserva. Queste lontananze temporali e spaziali possono essere ridotte, se non colmate, grazie alle nuove tecnologie. I musei virtuali, appunto, che attraverso la rete possono rappresentare un potente strumento di richiamo, tale da risollevare le sorti di tante strutture dimenticate, in particolar modo al Sud.
Bruno Bisogni




news

19-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news