LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Sicilia prepara il grande ritorno A lavoro il comitato per accogliere la Venere restituita dal Getty Museum
Orazio Vecchio
29 agosto 2007, Il Sole24Ore, Sud

Beni storici




Il "comitato di accoglienza" si riunir nelle prossime settimane: allora si potr dire che sar realmente scattata l'operazione di benvenuto alla tanto attesa statua, che sar portata a termine nel 2010. quella la data, infatti, in cui il Paul Getty Museum restituir alla Sicilia la "Venere di Morgantina". Ma al ritorno della preziosa opera si sta gi lavorando.
L'accordo tra il museo di Los Angeles e il ministero dei Beni culturali prevede la restituzione all'Italia di 40 pezzi esposti al Paul Getty, tra cui la statua siciliana. Ai lavori della commissione incaricata di accertare la provenienza della statua, le cui conclusioni hanno riconosciuto le origini siciliane dell'opera, hanno partecipato esperti della Regione e gli stessi tecnici americani, dopo il workshop di maggio a Malibu, non poterono negare la provenienza siciliana dei materiali della Venere proprio.
La Venere di Morgantina, probabilmente raffigurante di Afrodite (ma c' chi ritiene si tratti di Demetra o Era), fu rinvenuta da tombaroli ennesi negli anni '80, quindi, attraverso trafficanti svizzeri, venduta al Paul Getty per 20 milioni di dollari. Alta 2,05 metri, la statua ha la testa, le mani e i piedi in marmo: le uniche parti originali, sotterrate dagli abitanti di Morgantina quando la citt fu conquistata e distrutta dai romani. Il resto della statua in calcare.
Ora, l'assessore regionale ai Beni culturali, Lino Leanza, annuncia un rientro in grande stile: E a settembre anche il ministro Francesco Rutelli sar in Sicilia per organizzare l'accoglienza, fa sapere. La Venere trover posto nel museo di Aidone, in provincia di Enna, citt "erede" di Morgantina, allestito nel 1984 nell'allora convento dei padri cappuccini e riaperto nel marzo scorso dopo anni di lavori di adeguamento. Lavori che comunque non lo hanno reso ancora consono ad ospitare un tesoro gi osservato da tutto il mondo. Per questo la giunta provinciale di Enna auspica una struttura museale all'altezza dell'opera e delle migliaia di visitatori che vorranno ammirarla. Lo straordinario impegno profuso per ottenere la restituzione della Venere afferma il presidente della provincia di Enna, Cataldo Salerno non pu esaurirsi proprio adesso, ma deve necessariamente completarsi con la realizzazione del degno contenitore museale, per il quale auspico che la Regione emani al pi presto un apposito bando internazionale che non faccia rimpiangere l'attuale collocazione della Venere al Paul Getty Museum.
Ad Aidone, comunque, la Venere ritrover gli altri materiali raccolti nel corso degli scavi condotti a Morgantina sin dagli anni '50 dalla missione americana delle Universit di Princeton e Virginia e dalle Soprintendenze di Siracusa, Agrigento ed Enna. Parte di quelle opere ancora esposta al Metropolitan Museum di New York, ma dovrebbe essere anch'essa restituita, in base a un'accordo siglato ormai anni fa.
Orazio Vecchio




news

16-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news