LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le Eolie fuori dai siti Unesco
Vincenzo Chierchia
Il Sole 24 Ore (Ambiente e Terrirorio) 31/08/2007

Incendi estivi, trivelle in Val di Noto, abusivismo sulla Costiera amalfitana o in Val d'Orcia, emergenza spazzatura a Napoli. La misura colma. L'Unesco ha messo in mora l'Italia. Se non facciamo nulla sul fronte della difesa dell'ambiente e del territorio, nel 2008 dovremo cominciare a digerire la prima esclusione di un sito dalla lista del patrimonio dell'umanit Perderemo la leadership mondiale che abbiamo oggi, perch non sappiamo difenderla. La Spagna, che seconda, pronta a sorpassarci. profondamente amareggiato Giovanni Puglisi, 62 anni, rettore dell'Universit Iulm di Milano e presidente della Commissione nazionale Unesco per l'Italia. E a sentire le sue parole si ha la netta impressione che il livello di fiducia dell'Unesco verso l'Italia (che ha 41 siti patrimonio dell'umanit contro i 40 della Spagna) sia in caduta. Proprio ieri il Governo ha scelto Napoli come candidata a ospitare nel 2013 il Forum Unesco delle culture.
Presidente, quale sito italiano va verso l'espulsione dal patrimonio mondiale dell'umanit?
Si tratta delle Isole Eolie, che sono state introdotte nella Lista nel 2000. Da allora in avanti le prescrizioni dell'Unesco, gli accordi che accompagnano il riconoscimento, non sono state rispettati. In pratica, la cava di pomice di Lipari non stata chiusa, mentre in via di realizzazione un maxiporto turistico non contemplato dagli accordi. Le Eolie a giugno 2008 vanno fuori dalla lista dei siti Unesco. A meno di ardui recuperi in extremis, ma non ne vedo.
Una brutta bocciatura per il nostro Paese.
Troppi i segnali inquietanti. Basti pensare che il 2007 stato il primo anno in cui l'Italia non ha ottenuto alcun nuovo ingresso di siti nella lista mondiale. stata una situazione difficile, penosa. La potrei definire una sberla.
Cosa successo?
L'Italia stata invitata ritirare la candidatura delle Dolomiti, mentre quella della Valnerina non stata pi presentata in extremis.
Sulle Dolomiti uno scivolone imperdonabile.
Quando gli esperti dell'Unesco hanno esaminato la candidatura delle Dolomiti e si sono recati in loco hanno trovato una situazione troppo confusa sul piano gestionale.
E la Valnerina?
La Cascata delle Marmore splendida. Ma ci stato fatto capire che l'Italia avrebbe dovuto scegliere, prima di formalizzare la candidatura, tra la prosecuzione della produzione di energia elettrica e la difesa del territorio.
Napoli rischia?
Sicuramente s, ho scritto tante volte a Bassolino e alla Iervolino. Nessuno si rende conto che il centro di Napoli oggi umiliato dall'emergenza rifiuti, appartiene all'intera umanit. Ho segnalato il degrado anche alla Presidenza della Repubblica. Il paradosso in Costiera amalfitana: ci sono pi richieste di condoni degli stessi abitanti.
E le trivelle in Val di Noto?
Il governatore Cuffaro ha i poteri per intervenire subito e bloccare tutto per sempre. Meglio un atto preciso e rapido, ora, che imbarcarsi nel varo di una legge regionale, che porterebbe via del tempo. La Sicilia deve decidere. Una revoca immediata della concessione a effettuare trivellazioni petrolifere, cui la recente sentenza del Tar lascia aperta la porta, un atto indispensabile per dare un segnale forte e chiaro anche su altre questioni importanti ancora aperte nell'isola.
Quali?
Mi riferisco in particolare all'area di Porto Empedocle, limitrofa alla Valle dei Templi, l'area archeologica di Agrigento inserita nel patrimonio dell'umanit nel 1997. La realizzazione di un impianto di rigassificazione a Porto Empedocle crea problemi gravissimi.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news