LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salvati 133 organismi o comitati. Solo 11 enti sarebbero non indispensabili. Addio risparmi
Antonio G. Paladino
ItaliaOggi 29/8/2007

I ministri salvano 133 organismi e comitati istituiti da fonte diversa dalla legge o da regolamenti e che ritengono assolutamente strategici e vitali per la prosecuzione efficace dell'azione amministrativa. Bersani, Gentiloni e De Castro invece mettono la parola fine a 11 comitati e organismi di varia natura. Con un raffica di decreti firmati dal presidente del consiglio dei ministri, Romano Prodi, e pubblicati sul supplemento ordinario n. 189 della Gazzetta Ufficiale del 27 agosto, si compie una buona parte della ricognizione voluta dal comma 2 dell'articolo 29 del decreto legge n. 223/2006 (Bersani-Visco) per realizzare le
finalit di contenimento delle spese sostenute dalla pubblica amministrazione. Un lungo iter che si avvia alla sua conclusione solo in questi giorni, nonostante la norma indicasse quale termine ultimo i 120 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto legge (che del 4 luglio 2006), con la ricognizione della perdurante utilit (e la loro conseguente salvezza) di alcuni organismi. Come si ricorder, la norma in esame ha previsto la riduzione della spesa relativa a organi collegiali e organismi vari, anche monocratici, operanti nella pubblica amministrazione, del 30% rispetto a quella sostenuta nel 2005. E tale riduzione si doveva completare mettendo mano al riordino degli organismi anche attraverso la loro soppressione o allaccorpamento delle strutture; il tutto secondo delle linee guida, poi ribadite dalla circolare 21/11/2006 firmata dal ministro per l'attuazione del programma di governo, Giulio Santagata, che tengano conto, prioritariamente, dell'eliminazione delle duplicazioni organizzative e funzionali, della limitazione del numero delle strutture di supporto a quelle strettamente indispensabili, ma anche della diminuzione del numero dei componenti degli organismi e dei loro compensi. Con i dpcm pubblicati sul supplemento ordinario n. 189 sono stati pertanto riordinati i soli organismi non previsti da leggi o da regolamenti (per gli altri si emaner un apposito regolamento). Nella tabella a fianco sono riportate le strutture indispensabili dicastero per dicastero.

Ministero per ministero, ecco tutto ci che non si pu toccare

Ministero dello sviluppo economico.
Colui che la norma l'ha fortemente voluta non poteva non dare il buon esempio, Pierluigi Bersani, nel confermare salo il comitato tecnico di indirizzo e monitoraggio e la commissione di esperti per la concessione delle agevolazioni finanziarie ai centri commerciali e ai mercati agroalimentari, ha usato la scure per sopprimere tre organismi. Cessano dalle loro funzioni il comitato E-business. la commissione per la semplificazione delle procedure sul registro delle imprese e la cabina di monitoraggio e valutazione del mercato petrolifero.

Ministero economia e finanze
Tommaso Padoa-Schioppa ritiene di perdurante utilit per i fini istituzionali del dicastero che regge il comitato di consulenza globale e di garanzia per le privatizzazione, che ha riordinato in tre componenti (lo presiede il direttore generale del Tesoro) e ha confermato la Commissione permanente tecnico-artistica per l'esame dei conii delle varie monete.

Ministero della giustizia
Clemente Mastella salva la commissione tecnico consultiva che esprime parere tecnico economico in materia di impianti e forniture di beni e servizi inerenti la sicurezza degli uffici giudlziari e la commissione sulla tematica Mediazione penale e giustizia riparativa. Ai componenti sar ridotto il compenso del 30% e nella loro scelta saranno applicati i principi di pari opportunit.

Ministero degli affari esteri
II dicastero retto da Massimo D'Alema si limita a confermare due organismi ivi operanti: la commissione italiana per l'Unesco e la commissione per il riordino e la pubblicazione dei documenti diplomatici italiani.

Ministero dell'Interno
Molti di pi gli organismi che qui sono stati confermati e che continueranno a operare in quanto ritenuti indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell'amministrazione dell'Interno, in tutto sono nove e tra queste dal relativo dpcm s possono rilevare l'osservatorio sulla finanza e la contabilit degli enti locali, il comitato di coordinamento per l'alta sorveglianza delle grandi opere, la consulta per l'Islam italiano, il comitato per arginare il fenomeno del mobbing e il comitato di supporto all'osservatorio permanente del fenomeni di estorsione e usura.

Ministero della difesa
Qui quattro organismi non cesseranno di esistere. La commissione tecnica che esprime parere in seguito a incidenti occorsi a velivoli, la commissione di inchiesta per gli incidenti di volo degli aerei della marina militare, la commissione italiana di storia militare e il comitato etico potranno continuare il loro lavoro nelle medesime
composizioni e modalit di funzionamento, in quanto comportano per l'amministrazione oneri di modesta incidenza sulla spesa pubblica.

Ministero della pubblica Istruzione
Beppe Fioroni fa il pieno con ben 39 organismi ritenuti indispensabili. Leggendo tra le righe si salvano dalla chiusura il comitato par la formazione
e l'aggiornamento dei personale, il comitato per arginare il mobbing, il comitato nazionale per le linee guida per l'apprendimento pratico della musica e ancora, i gruppi di lavoro progetto lettura, progetto risorse e ma che musica maestre-, nonch la task farce per il funzionamento degli istituti statali e paritari e il
gruppo di studio profilo del docente di lingua in ottica europea.

Ministero per le pari opportunit
Solo un organismo viene coinvolto nella riorganizzazione. Il ministro Barbara Pollastrini conferma infatti il nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici che supporta l'analisi di impatto della programmazione comunitaria, fornendo assistenza e consulenza affinch la parit uomo-donna sia garantita in tutte le fasi del ciclo programmatorio.

Segretariato presidenza e dipartimento affari regionali
Una tabella allegata al relativo dpcm rende noto che continueranno a operare con le previste riduzioni di spesa ben nove organismi, tra cui la commissione consultiva per le libert religiose, la commissione governativa per l'attuazione del nuovo Concordato, nonch il comitato tecnico per la predisposizione delle norme di attuazione per la regione siciliana in materia di finanza regionale e il comitato consultivo per la toponomastica in provincia di Bolzano.

Ministero riforme e innovazioni p.a.
Luigi Nicolais salva poich indispensabile, il comitato di pilotaggio e controllo del tondo per la partecipazione al capitale di rischio delle piccole e medie imprese del settore hi-tech.

Ministero universit e ricerca
Dodici gli organismi invece che Fabio Mussi non chiude. Il dpcm 4.5.2007 rileva infatti che devono continuare a gravare sulla spesa pubblica, ancorch con la prevista riduzione, organismi quali la commissione fondo investimenti per la ricerca di base, il gruppo di lavoro per il monitoraggio degli istituti bancari convenzionati e il comitato tecnico scientifico con compiti d consulenza, monitoraggio e verifica dell'anagrafe nazionale degli studenti e dei laureati.

Ministero dei trasporti
Il ministro Bianchi invece conferma cinque organismi. Sono la commissione consultiva sui trasporti in regime di temperatura controllata -Atp, il gruppo di lavoro attrezzature, il Comitato regolamentazione attraversamenti e parallelismi di condotte e canali convoglianti liquidi e gas con ferrovie e altre linee, il comitato pari opportunit e il comitato per il fenomeno del mobbing.

Ministero delle comunicazioni
Anche qui cinque gli organismi confermati. Si salvano, tra gli altri, il comitato nazionale Italia digitale e la commissione per lo studio e l'elaborazione delle carte valori postali. Unione due strutture che non stato possibile strappare alla fine sono stette il comitato esecutivo interministeriale per la predisposizione del piano nazionale di sviluppo dalla banda larga e il comitato di garanzia internet e minori.

Ministero delle infrastrutture
Il ministro Di Pietro tiene in vita sette organismi, indicando per che le stesse dovranno avvalersi, per le attivit di segreteria e supporto al funzionamento, delle competenti strutture delle articolazioni ministeriali. Tra gli enti graziati, la commissione sicurezza per le gallerie ferroviarie e la commissione consultiva per il monitoraggio di nuove norme tecniche per le costruzioni.

Ministero delle politiche agricole
Venticinque organismi confermati e sei soppressi. Per II ministro De Castro possono continuare a operare presso il suo dicastero organismi quali il comitato difesa integrata e il comitato di progetto di promozione commerciale sui mercati esteri in quanto non hanno oneri finanziari diretti.

Ministero beni culturali
Nel dicastero guidato da Francesco Rutelli nessuna soppressione ma solo cinque conferme. Restano in vita, tra l'altro, il comitato scientifico Rassegna archivi di stato e la commissione per la pubblicazione dei carteggi del Conte di Cavour.

Ministero Commercio internazionale
Fatta salva, almeno per i prossimi tre anni, l'unit di coordinamento Balcani, anche perch, si legge nel relativo dpcm, dal prossimo 16 settembre 2007, tale organismo sar esclusivamente composto dai rappresentanti del ministero che non percepiranno alcun compenso.

Ministero della solidariet sociale
Il ministro Ferrero ritiene indispensabili due organistiche che continueranno a esistere per i prossimi (salvo sorprese) tre anni. Sono il comitato scientifico dell'osservatorio permanente per la verifica dell'andamento del fenomeno delle droghe e il gruppo di lavoro per la predisposizione di un rapporto di monitoraggio sulle politiche sociali.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news