LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Campiglia, il cemento assedia il borgo. Case a schiera con giardino, piscina e laghetto a due passi dal paese
Manolo Morandini
IL TIRRENO, 22-08-2007


CAMPIGLIA. Assedio al borgo di Campiglia Marittima. l'allarme lanciato del neo comitato di cittadini a difesa della citt medievale e della sua integrit paesaggistica.
A portare la minaccia sarebbe "Borgo Novo", una sorta di grande albergo, per un totale di l0mila metri cubi e una capacit ricettiva di circa cento posti, che sorger su un pendio a cinquecento metri dalle mura dell'antico paesino, a margine della strada che sale da San Vincenzo. Ma un grido che giunge fuori tempo: chiuso nel 2005 l'iter urbanistico, con la firma della convenzione tra propriet e Comune di Campiglia, gi in corso l'istruttoria del progetto delle opere di urbanizzazione, con una previsione di apertura del cantiere a inizio del 2008. Un'opera che in fase di approvazione ha riscosso larghi consensi in consiglio comunale, unendo nel voto maggioranza e opposizione, con la motivazione di favorire e qualificare la vocazione di servizio del borgo, in cui operano attualmente solo due affittacamere.
Ma il sogno di sviluppo per il comitato "Per Campiglia" - che annovera professionisti, musicisti, docenti universitari, ma anche l'urbanista Gianfranco Di Pietro - un incubo cos come per Alberto Asor Rosa, animatore della Rete toscana dei comitati per la difesa del territorio. Chiediamo il pronto intervento del ministro Rutelli - dice Asor Rosa - perch sia apposto il vincolo tale da impedire tempestivamente la creazione di ima nuova "villettopoli". Al di l del buon gusto architettonico, infatti, a preoccupare la tipologia di struttura ricettiva scelta, la residenza turistico-alberghiera: camere, ma soprattutto bilocali e trilocali, con giardino, che in molti vedono come il fumo negli occhi, memori di altre esperienze che hanno rivelato come la forma si presta a celare seconde case di fatto.
In gioco anche l'equilibrio tra citt antica e campagna. Chi verr dalla strada di San Vincenzo non vedr pi solo boschi, sughere sparse e campi della Maremma toscana, sui quali domina la Rocca di Campiglia e il paese medievale, spiega il Comitato. Vedr anche residenze turistiche alberghiere spalmate su un'area di 25.600 metri quadri, (Campiglia vecchia ne copre 50mila), cio case a schiera con giardino privato, sentieri, piscina, laghetto, oltre a enormi piazzali destinati a parcheggi. Chi si affaccer dalla Rocca non vedr pi un paesaggio intatto, ma in primo piano, tre nastri di case lunghi 50,100 e 150 metri. I tempi sono stretti per evitare una situazione di non ritorno, e l'ultima possibilit che l'amministrazione non rilasci il permesso a costruire per riaffrontare tutta la questione.
Titolare dell'intervento la Fonte di Sotto Sri, l'azienda nata ad hoc nell'ottobre del 2006 con socio unico la Costruzioni Generali Roma Spa, dell'immobiliarista Luca Olivetti. La richiesta del Comitato priva di fondamento giuridico, afferma il sindaco di Campiglia Silvia Velo. Il piano attuativo del 2004, l'adozione e l'approvazione, cadute a cavallo tra le ultime due legislature, sono sempre avvenute con il voto unanime in consiglio comunale. Anche la convenzione tra Comune e propriet sottoscritta da tempo. L'intervento insiste nella zona a minor impatto paesaggistico per Campiglia, tant' che l'area non soggetta a questo vincolo. A contrastare la discesa in campo del Comitato del "no" l'azione guidata da alcuni commercianti del centro che da marted raccolgono firme a sostegno della costruzione
di "Borgo Novo".
Le preoccupazioni sulla destinazione d'uso della struttura in generale non sono infondate, e ci sono casi in cui il rischio di farne seconde case si concretizzato dice la Velo. Ma questo non il nostro, non si pu fare il processo alle intenzioni e qui c' il vincolo a gestire la struttura come Rta: abbiamo gli strumenti per controllare l'attivit, che di tipo produttivo. Aggiunge il sindaco: In una zona come Campiglia forse, la scelta ideale dal punto di vista paesaggistico quella di non fare niente, ma il compito di un'amministrazione anche quello di creare delle opportunit economiche perch il borgo possa vivere. Tutela e valorizzazione devono andare a braccetto.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news