LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ambiente, la guerra di Asor Rosa. Istituzioni nel mirino: «In Toscana aumentano gli scempi con l’appoggio degli enti locali»
f.san.
l'Unità, 21 agosto 2007

LA GUERRA di Asor Rosa non conosce tregua. E dopo Monticchiello il mirino del professore si sposta a Campiglia Marittima (Livorno)
e Ampugnano (Siena). Il suo è un affondo in piena regola.

«Gli scempi territoriali e urbanistici aumentano in Toscana
con progressione geometrica, producendo effetti devastanti
». Parole, quelle riportate in una nota della Rete toscana
dei comitati per la difesa del territorio, che vanno però ben olte. E chiamano direttamente in causa ogni livello istituzionale
del territorio. «Questa catena quasi ininterrotta di eventi -
prosegue la nota - è la testimonianza di un’aggressione spietata,
che non trova ostacoli, anzi spesso collusioni e appoggi, nelle
amministrazioni locali». Asor Rosa ricorda quindi «gli ultimi
due casi», definiti «emblematici, delle vere e proprie bandiere
nazionali, da sostenere con i mezzi più efficaci dell’informazione
e dell’agitazione». Il primo, «quello di Campiglia Marittima - spiega la nota - appartiene alla classe dei fenomeni degenerativi, che il ministro deiBeni culturali Francesco Rutelli
ha recentemente definito “villettopoli”. Si tratta di un
progetto per la realizzazione di 51 mini appartamenti in grado
di occupare, con i servizi, ben più di 25.000 metri quadrati
del tutto visibili dall’antica Rocca di Campiglia, il quale rappresenterebbe un intollerabile lesione di un territorio assolutamente prezioso e da conservare totalmente; anche per la sovrastante presenza dell’altra Rocca di San Silvestro».
Il secondo, invece, è da ricondursi all’aeroporto di Ampugnano
(Siena). «Quello - continua la nota - appartiene al novero delle
così dette grandi opere d’interesse pubblico il cui effetto
in realtà è di apportare benefici nulli e di provocare inauditi
disastri ambientali». «Di fronte al moltiplicarsi di fenomeni
di tale natura - aggiunge Asor Rosa - lecita è la valutazione
che siamo di fronte ad una situazione uscita da qualsiasi
controllo». E qui arriva l’ultima stilettata al mondo politico. «In tal modo si accentua la divaricazione
ormai endemica tra amministratori e amministrati e fra politiche di bassa cucina e interessi strategici autentici dell’ambiente
toscano e nazionale». Parole a cui, per il momento,
nessuno ha deciso di replicare ma che, sicuramente, non
mancheranno di far discutere e, verosimilmente, di sollevare
nuove polemiche. «La Rete toscana dei comitati per la difesa
del territorio chiede il pronto intervento del ministero Rutelli
- conclude la nota del professore -perchè, come accadde opportunamente a Monticchiello, sia apposto il vincolo tale da
impedire tempestivamente la creazione di una nuova
“villettopoli”. E chiede il pronto intervento della Regione Toscana e della Provincia di Siena, perché, tornando sugli orientamenti in qualsiasi modo già espressi, evitino lo scempio dell’inutile aeroporto di Ampugnano».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news