LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, la vendetta dello spirito del Vittoriano
Matteo Tagliapietra
6 ago 2007 IL VELINO



Roma, 6 ago (Velino) - Laltare della patria, da quasi due mesi al centro di unaccesissima polemica politico-culturale, ha deciso di far sentire la sua voce. Il monumento al milite ignoto ha deciso infatti di ribellarsi ai mostri che gli sono stati attaccati ai lati: i due ascensori che rappresentano il simbolo di quella che il presidente dellassociazione Italia nostra, Carlo Ripa di Meana, ha pi volte definito unoperazione di speculazione commerciale ai danni di un monumento che rappresenta i caduti della nostra patria. Per Ripa di Meana lapertura di un bar-ristorante su una delle terrazze pi belle di Roma, dove magari ci serviranno delle scaloppine al Milite ignoto o delle macedonie al monte Grappa unorribile mercificazione di uno dei valori pi sacri di una nazione. Uno sfregio che indigna ancor pi il presidente di Italia nostra da quando sono stati allestiti i due ascensori esterni - strutture fuori luogo, che spingono Ripa di Meana a chiedere doverano le sovrintendenze quando venivano approvati questi progetti. Due colonne di cristallo e metallo che consentono ai visitatori di raggiungere la terrazza panoramica e, soprattutto, il ristorante con vista sul centro storico. A detta di molti intellettuali ed esperti, un vero e proprio scempio tornato sulle prime pagine cittadine per le crepe che ha palesato: in pochi giorni infatti due lastre antisfondamento che compongono il tunnel che circonda lascensore hanno improvvisamente ceduto. Da questa mattina un ponteggio consentir agli operai della Saint Gobain, la ditta che le ha realizzate, di intervenire al termine di un sopralluogo che porter in cima al monumento il direttore generale del ministero dei Beni Culturali Luciano Marchetti, il progettista Paolo Rocchi e la soprintendente ai Beni architettonici della capitale Federica Galloni.

Sulla causa della rottura ancora nessuna spiegazione. Qualcuno comincia a pensare che si tratti davvero del grido di dolore di uno dei simboli del nostro paese che, come altri luoghi chiave della capitale, sono in questo momento sotto attacco grazie alle scelte della giunta Veltroni, come il Pincio, che dovrebbe essere sventrato per realizzare un parcheggio, e piazza del Popolo. Contro le scelte del governo del primo cittadino, e probabile leader del nascente Partito democratico, in particolare su quelle riguardanti il Vittoriano, si sono scagliati anche molti senatori della maggioranza nazionale che in uninterpellanza hanno chiesto al vicepremier e ministro dei Beni culturali, Francesco Rutelli, di intervenire contro le attivit turistico ricreative che hanno luogo sulla terrazza panoramica e contro gli ascensori oggi bloccati dalla rottura.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news