LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Regione Toscana pensa ad una authotiy per la partecipazione
02 AGOSTO 2007, L'Unit, FIRENZE

DISCUTERE e confrontarsi prima di prendere decisioni, per risparmiare tempo (e denaro) e, soprattutto, favorire la partecipazione dei cittadini. La Regione Toscana la prima in Italia a mettere a punto una proposta di legge ad hoc, pensata per aprire le istituzioni ai residenti, stranieri compresi, in vista della realizzazione di grandi opere (da strade a impianti) o interventi in settori di interesse collettivo. Si cambia registro insomma, ribaltando il processo in cui la discussione arriva dopo le scelte e sfocia magari in conflitti che bloccano i lavori: dunque stop ai ritardi, alla preparazione di progetti che non verranno realizzati, alla comunicazione a cose fatte. Senza sostituire gli organi democraticamente eletti, ma puntando sulla condivisione. Casi come quello di Monticchiello - ha detto il presidente Claudio Martini -ma anche vicende come quella del corridoio tirrenico o del gassificatore o degli inceneritori avrebbero preso una piega diversa . Strumenti chiari e tempi certi: il cardine della legge sulla partecipazione listituzione di unauthority, un garante indipendente eletto dal consiglio regionale e scelto in una lista di studiosi ed esperti formata attraverso un avviso pubblico. Gestir il confronto,nominando i responsabili dei vari progetti. Due le strade possibili: in caso di interventi di grande impatto si potr aprire un Dibattito pubblico regionale; se invece in ballo un progetto di dimensione locale la forma sar quella di un Processo partecipativo. Sei mesi la durata massima della discussione (salvo ununica proroga di 3), che potr essere richiesta da enti locali, cittadini (lo 0,5% dei residenti in Toscana con 16anni di et per il dibattito regionale, mentre a livello locale il numero varia a seconda dellampiezza del territorio interessato), ma anche enti pubblici e privati coinvolti nella realizzazione. A quel punto la decisione spetta al garante, entro 45 giorni. E il confronto sar allinsegna dellinformazione: dalluso dellinternet e dei blog ai forum tematici, fino agli incontri con esperti e alla discussione tra i cittadini, con town meeting e giurie. Il tutto a partire da un arobusta base di documentazione tecnica condivisa. La partecipazione - continua Martini - sinonimo di democrazia quando consente a ciascuno di avere tutti gli elementi per conoscere, valutare ed esprimere le proprie opinioni prima che venga presa una decisione. In tutti e due i sensi, dice il presidente, anche quello che oggi consente a minoranze di ostacolare le scelte delle maggioranze e ritardare in maniera esasperante la realizzazione di importanti opere pubbliche . Il passo successivo, alla chiusura del confronto, la stesura di un rapporto con le proposte conclusive, che verr pubblicato dallauthority entro 3 mesi; nel frattempo chi lo ha proposto potr modificarlo o rinunciare. La Regione ha stanziato un milione di euro per il 2008: risorse che permetteranno di finanziare la sperimentazione di 2-3 dibattiti pubblici e di una quarantina di progetti locali. Risparmieremo tempo e denaro - conclude lassessore alle riforme, Agostino Fragai - e non daremo spazio alla politica del rinvio che la negazione della democrazia. La legge stata approvata dalla giunta e in settembre approder in consiglio regionale: fra5anni si far il punto sui risultati, per riconfermarla. il lavoro iniziato nel gennaio2006, con incontri e seminari, che hanno coinvolto istituzioni, giuristi, parti sociali e studiosi. Un confronto culminato nel Town Meeting a Carrara, cui hanno partecipato 500 persone per discutere limpostazione della legge.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news