LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fabbricati ex rurali e oneri di urbanizzazione
Fabrizio Poggiani
ItaliaOggi Sette - 23/7/2007

Avendo presentato un progetto di ristrutturazione di fabbricato urbanisticamente rurale ma, di fatto, non pi utilizzato ai fini agricoli e gi costituito da due unit abitative, legittima la richiesta di oneri relativi al cambio d'uso da rurale a civile da parte del comune? R.N.

Non esiste, purtroppo, omogeneit sul territorio nazionale, ma se la variazione catastale dei fabbricati, che hanno perso i requisiti di ruralit, avvenuta nelle modalit disposte dall'articolo 9, della legge 26 febbraio 1993 n. 133 e successive modificazioni e integrazioni, la stessa disposizione stabilisce che: per le variazioni nell'iscrizione catastale dei fabbricati gi rurali, che non presentano pi i requisiti di ruralit, di cui ai commi 3, 4, 5 e 6, non si fa luogo alla riscossione del contributo di cui all'articolo 11 della legge 28 gennaio 1977, n. 10, n al recupero di eventuali tributi attinenti al fabbricato ovvero al reddito da esso prodotto per i periodi di imposta anteriori al 1 gennaio 1993 per le imposte dirette, e al 1 gennaio 1994 per le altre imposte e tasse e per l'imposta comunale sugli immobili, purch detti immobili siano stati oggetto, ricorrendone i presupposti, di istanza di sanatoria edilizia, quali fabbricati rurali, ai sensi e nei termini previsti dalla legge 28 febbraio 1985, n. 47, e vengano dichiarati al catasto entro il 31 dicembre 1996, con le modalit previste dalle norme di attuazione dell'articolo 2, commi 1-quinquies e 1-septies, del decreto legge 23 gennaio 1993, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 1993, n. 75.

corretto evidenziare che l'articolo 11, della legge 28 gennaio 1977, n. 10 (legge Bucalossi) prevede la concessione edilizia gratuita per le costruzioni, comprese le case di abitazione, da realizzarsi in zona agricola in funzione della conduzione del fondo e delle esigenze abitative dell'imprenditore agricolo.

Si ricorda, invece, che i comuni possono richiedere gli oneri di urbanizzazione quando l'accatastamento non deriva dalla mera perdita dei requisiti di ruralit ma quando il proprietario o il titolare di diritti reali chiede un ampliamento, varia la destinazione uso (da stalla a civile abitazione) o modifica le unit immobiliari (da una sola unit, si passa a due o pi unit immobiliari) e alcuni enti regionali chiedono il pagamento dei cosiddetti oneri verdi (lr Toscana n. 1/2005) ma per altre finalit.

Discorso diverso, al fine di evitare confusione, quanto disposto dal comma 5, dell'articolo 6, legge 23 dicembre 1988, n. 448 (Finanziaria 1999) che attribuisce la _ facolt ai comuni di applicare le disposizioni previste dal comma 9, dell'articolo 9, del decreto legge 30 dicembre 1993, n. 557, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 1994, n. 133, in materia di imposta comunale sugli immobili a decorrere dal termine previsto per l'iscrizione al catasto dei fabbricati gi rurali che non presentano pi i requisiti di ruralit.

Pertanto, l'articolo richiamato della legge finanziaria 1999 prevede la facolt per i comuni di far pagare ai contribuenti i tributi attinenti al fabbricato (in primis, l'imposta comunale sugli immobili - Ici), in un primo tempo esclusi dalla legge n. 133/1994, ma non estende anche gli oneri di urbanizzazione la facolt, anche in relazione alla diversa finalit.

Per quanto attiene l'aggiornamento in catasto si ricorda che l'Agenzia del territorio ha disposto che i fabbricati ex rurali devono essere accatastati con rendita proposta, di cui all'articolo 5, decreto ministeriale 2 gennaio 1998 n. 28, tenendo conto delle indicazioni concesse dalla Direzione centrale del catasto indicate nella circolare 9 aprile 1998, n. 96/T.





news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news