LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Gi fra tre mesi il mostro di Alimuri
MARIA TIZIANA LEMME
20/07/2007 IL MATTINO

Entro tre mesi sar abbattuto il mostro in cemento che dal 1964 occupa e deturpa la baia di Alimuri, sulla costa di Vico Equense. Ieri a Roma a Palazzo Chigi la firma dellaccordo per la definizione degli indirizzi e dei criteri per la salvaguardia, il recupero, la reintegrazione, la riqualificazione e la valorizzazione dellarea, tra il vicepremier e ministro dei beni e le attivit culturali, Francesco Rutelli, il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, il presidente della Provincia, Dino Di Palma, il soprintendente regionale Stefano Di Caro, il Comune di Vico Equense, la Soprintendenza Beni Ambientali e Paesaggistici, e la societ Sa.An proprietaria dello scheletro di cemento. Era il 1964 quando il Comune di Vico Equense rilasci la licenza edilizia per costruire un albergo a pelo dacqua. Non esistevano, allora, vincoli paesaggistici n la legge Galasso, n il buonsenso necessario per comprendere i rischi conseguenti al via libera per la costruzione, su una spiaggia, di un grande albergo di sei piani, 18 mila metri cubi, 16 metri di altezza su 2000 metri quadri. A ridosso del costone di roccia a strapiombo, sfiorano il bagnasciuga del golfo di Sorrento. Un orrore legale, provvisto di tutte le autorizzazioni. Solo nel 1971 la Soprintendenza ordina la sospensione dei lavori ma il susseguirsi di sentenze del Tar e del Consiglio di Stato la contraddicono. I lavori proseguono, crolla un solaio per la caduta di massi dal costone, il mare corrode pilastri e fondamenta: nell85 larea e lo specchio di mare antistante vengono vietati a persone e imbarcazioni. Il divieto sussiste tuttoggi, regolarmente disatteso. Nel 2003 si riprendono gli incontri tra i soggetti interessati: Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune, proprietari. Il problema la definizione giuridica della faccenda. Di fatto, la societ proprietaria ha tutte le carte in regola. Andare a uno scontro legale significherebbe, per lo Stato, non solo perdere la causa, ma rimetterci. La soluzione arriva nella primavera del 2007. Il ministro Rutelli, annunciando la campagna per la salvaguardia e la tutela del paesaggio italiano, inserisce il mostro di Alimuri tra le priorit da risolvere. Si trova un accordo fra tutte le parti. Un milione e 300mila euro coster lintervento sullintera area. Cinquecentomila a carico della Sa.An., il resto sar diviso a met tra il ministero e la Regione. Si proceder con il consolidamento della roccia, quindi con la demolizione e lo smaltimento in cave autorizzate dei 18mila metri cubi di cemento. Ai proprietari verr concessa unarea, compatibile coi criteri paesaggistici, sulla quale edificare lalbergo con la stessa metratura. Indicativamente, sorger sulle aree 4 o 5 comprese nel Piano Urbanistico Territoriale, a maggiore espansione urbanistica. Abbiamo a cuore la Campania e il suo territorio - ha detto Rutelli - Cos come abbiamo a cuore i valori e il paesaggio della costa sorrentina. Per Bassolino, da oggi si comincia a risanare la ferita grave che deturpa il volto della nostra identit nazionale. Questa decisione si inquadra nello sforzo per la demolizione delle torri di Castel Volturno e nel prossimo abbattimento della citt abusiva di Casalnuovo. La prossima settimana, a Vico, la stesura del protocollo dintesa per attuare laccordo firmato ieri.




news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news