LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Poetto, la riunione fantasma. Il prelievo dal mare deciso in un incontro quasi segreto
Mauro Lissia
La Nuova Sardegna, 9 giugno 2007

CAGLIARI. Due conferenze di servizi: nella prima, presenti diciannove soggetti istituzionali, si decise che la sabbia per il riapascimento sarebbe stata prelevata dalle cave di terra. Era il 2 agosto del 1999, soltanto il comune di Cagliari si espresse contro quella soluzione. Sembrava un problema risolto, malgrado lunanimit mancata. Invece il 30 agosto lassessore provinciale ai lavori pubblici Giacomo Guadagnini convoc una seconda
conferenza, si direbbe una conferenza ristretta perch a parteciparvi furono soltanto la Provincia, il comune di Cagliari e un funzionario della Regione.
Risultato: come richiesto con un ordine del giorno dal consiglio comunale di Cagliari Guadagnini inser la seconda opzione, quella della sabbia di mare.
Il disastro del Poetto ha dunque una data e la testimonianza di Massimo Manca, allora assessore allambiente del comune di Quartu, ha portato in tribunale un elemento nuovo che potrebbe influire nel giudizio: in quella riunione-fantasma, una conferenza di servizi organizzata quasi alla chetichella, si consum probabilmente un compromesso decisivo per le sorti
della spiaggia. Il comune di Cagliari voleva tagliare fuori la scelta delle cave, considerata troppo vicina alla volont di Guadagnini e agli interessi di imprenditori legati al centrosinistra. La Provincia scelse probabilmente
di cedere per evitare di perdere i trenta miliardi di lire offerti dalla Protezione civile per rifare la strada litoranea e recuperare larenile.
Manca stato categorico e ha portato in aula ricordi nitidi, con date e riferimenti puntuali: Alla conferenza di servizi cui presi parte io - ha detto al giudice Francesco Sette - tutti dissero sabbia di cava tranne lassessore
di Cagliari, Manuela Abis. Poi, in quella seduta-bis, salt fuori la seconda opzione. Io lo venni a sapere soltanto a posteriori, mi arriv una lettera che suscit la mia sorpresa.... Sorpresa comprensibile, perch al secondo vertice sul Poetto il comune di Quartu e altri quattordici enti coinvolti nella decisione vennero tagliati fuori senza una ragione plausibile.
La testimonianza di Manca rappresenta unulteriore conferma di un fatto ormai assodato: la responsabilit politica del disastro compiuto al Poetto va suddivisa tra lamministrazione Delogu, che pretese con accanimento linserimento dellopzione sabbia di mare, e la Provincia guidata da Sandro Balletto che
sostenne fin dalle prime battute quella soluzione. Le cave di Gann - dove in base agli studi compiuti dai tecnici della Provincia e trasmessi al ministero dellambiente la sabbia compatibile cera - vennero scartate senza alcun ulteriore verifica. Com andata poi, sotto gli occhi di tutti.
Il tribunale ha sentito ieri anche la testimonianza di Stefano Deliperi, leader del Gruppo di intervento giuridico, che in unora e mezzo ha risposto a numerose domande del pubblico ministero Guido Pani e soprattutto dei difensori. Deliperi ha riferito delle iniziative assunte dalla sua associazione ecologista per fermare il disastro e degli esperimenti compiuti
a scopo divulgativo per dimostrare come la sabbia prelevata nel fondale marino fosse diversa, completamente diversa da quella originaria. I difensori hanno cercato di portare Deliperi su valutazioni tecniche, sulle quali lambientalista non si espresso.
Da unaltra testimonianza, quella del funzionario comunale di Quartu Luca Baccara, arrivata la conferma dei danni arrecati dal ripascimento anche al di l della spiaggia cagliaritana: lerosione provocata dallintervento ha fatto sparire gran
parte della spiaggia fra il Margine Rosso e Capitana.
Il dibattimento andr avanti il 21 giugno con nuovi testimoni.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news