LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Da Villa Adriana al Palatino terremoto, mappa del rischio
CARLO ALBERTO BUCCI
SABATO, 16 GIUGNO 2007, la repubblica - Roma



In "zona 2" i centri dei Colli Albani ma anche i templi di Palestrina. Pericolo ridotto nella Capitale



Allarme per monumenti di 90 comuni



Il direttore generale Cecchi: "Da proteggere anche chiese e musei"
Il ministero dei Beni culturali lancia le "Linee guida" contro il pericolo sismico



--------------------------------------------------------------------------------

Villa Adriana e villa dEste a Tivoli, il tempio della Fortuna Primigenia a Palestrina, palazzo Chigi o la chiesa dellAssunta progettata da Bernini per Ariccia, ma anche il complesso papale di Castel Gandolfo. Sono solo 4 - ma tutti carichi di meraviglie architettoniche e archeologiche da salvaguardare - dei 90 Comuni in provincia di Roma che rientrano nella "Zona 2 di pericolosit sismica". "Terremoti abbastanza forti" potrebbero avvenire, insomma, soprattutto sui Colli Albani (da Velletri a Frascati con villa Aldobrandini), formati dai depositi di un vulcano. In chiave sismica, siamo allo stesso grado di pericolosit dellarea di Assisi dove, giusto 10 anni fa, il terremoto di magnitudo 5,8 (VIII-IX grado della scala Mercalli) distrusse una delle volte della Basilica francescana e uccise 4 persone. In questi centri dellinterland capitolino, ma anche nella Capitale, che invece "Zona 3" ("scuotimenti modesti") e che ha da risolvere il problema Palatino, giunto il momento di applicare le "Linee guida per la valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale". Adottando precauzioni come rinforzi, catene, confrafforti, tiranti. Precedute da, accurate, indagini conoscitive.
lappello lanciato ieri a Roma, nel corso del convegno al San Michele su "Patrimonio culturale a rischio sismico in Italia", dalla Protezione civile e dalla Direzione generale per i beni architettonici e paesaggistici del ministero Beni culturali. Che, dal 2003, hanno messo a punto un metodo di valutazione del rischio sui monumenti del Bel Paese: quattro "zone"; e tre "livelli di valutazione", che vanno dallindice di sicurezza su un quartiere, a quello applicato su un elemento di un edificio, come labside di una chiesa. Lindagine stata eseguita su chiese e palazzi nobiliari lesionati durante i terremoti in Molise (2002) e a Brescia (2004). E lo studio ha evidenziato come lapplicazione dei princpi anti sismici sugli edifici storici consenta un risparmio del 75% sulle spese di restauro.
Con la disposizione di 4 anni fa il governo chiedeva di indicare gli edifici strategici da mettere in sicurezza: prefetture, scuole o ospedali, ossia strutture densamente abitate e a rischio di strage quando la terra trema. Ma "bello" e utile, quindi "affollato", spesso coincidono: come avviene con i municipi di Monterotondo o Zagarolo ("zona 2") ospitati in antichi palazzi nobiliari. Ma "edifici strategici" sono anche i musei e le chiese, ha sottolineato il direttore generale del ministero, Roberto Cecchi. Che tornato a chiedere che le "Linee guida" da poco approvate siano applicate dai soprintendenti su tutti i cantieri di restauro che si vanno ad aprire.
Anche se Roma meno a rischio del circondario, i principi di prevenzione contro il terremoto sono stati invocati ieri da Giorgio Croci per il Palatino. Il professore ha presentato nuovamente i risultati del suo monitoraggio sul "grande malato" dellarea archeologica centrale. Citando come tipologia le arcate severiane, ha sposato in pieno le "Linee guida anti sismiche". Che dovranno essere applicate sul Palatino insieme con gli indispensabili lavori di messa in sicurezza della dimora imperiale.



news

31-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 31 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news