Appello del 2002 al Presidente della Repubblica
LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

(Venezia) Maffey e Ando in citt: Palazzo e Dogana al via
Massimiliano Cortivo
CORRIERE DEL VENETO - Ed. Venezie e Mestre, 14-06-2007





Il neocommissario incontra Regione e Comune, l'architetto gi al lavoro

VENEZIA Dogana e Palazzo del Cinema iniziano a muovere i primi passi. Le due grandi opere, che per la citt rappresentano le sfide culturali pi grandi nei prossimi anni, hanno visto ieri la visita dei propri motori. L'ingegner Antonio Maffey, neocommissario per la costruzione del Palazzo nominato dai ministro Francesco Rutelli giusto una settimana fa, si incontrato con Comune e Regione. L'architetto giapponese Tadao Ando ha invece preso visione assieme alla sovrintendente Renata Codello della Dogana. Entrambi, con le dovute proporzioni, hanno detto d voler fare presto. Al Lido tutto dovr essere pronto per il 2011 (l'opera inserita nel pacchetto delle iniziative per il 150mo anniversario dell'Unit d'Italia, a coordinare il tutto Angelo Balducci) e l'arte contemporanea sul Bacino d San Marco nella primavera del 2009.
CINEMA Completo grigio e tipico aplomb da tecnico nei palazzi della politica, Antonio Maffey, progettista tra le altre cose del museo Egizio di Torino e della cattedrale di Noto a Siracusa, dunque salito a Venezia per presentarsi alle istituzioni con le quali dovr collaborare nei prossimi anni e per capire esattamente quale dovr essere il suo ruolo. A Ca' Farsetti, assieme al sindaco Massimo Cacciari, al capo di gabinetto Maurizio Caligaro e al subcommissario Raffaele Pace (dirigente dell'ufficio gare e concorsi del Comune) si trattenuto per un'oretta. Al centro della discussione, come si diceva, il cronoprogramma dell'iter per la costruzione del Palazzo ma in primis la definizione delle sue mansioni. Un ruolo, il suo, che dovrebbe essere pi di collaboratore nel primo periodo, quando cio ci sar la vendita dell'area dell'ospedale al mare dall'Asl al Comune e poi la conferenza di servizi per l'Accordo di programma per la variante urbanistica. Su quest'ultima, com' noto, la Conferenza non avr alcun potere di approvazione e quindi s ricorrer al vaglio di un cosiddetto piano-progetto (quello s approvabile) che verr realizzato dal Comune di Venezia. Sar quindi con la fase operativa la gestione del planivolumetrico, il bando per la gara d'appalto, l'appalto che Maffey entrer direttamente in gioco supportato da Raffaele Pace (amministrativista) e da Fabio De Santis (tecnico) anche lui pare buon conoscitore dei problemi della citt essendo stato il curatore statico per la Fenice. A quel che dato sapere le competenze di Maffey potrebbero ricalcare quelle che furono del commissario per la ricostruzione del teatro la Fenice. Con qualche eccezione. In questo caso, per esempio, la situazione sembra essere pi complicata perch i poteri del commissario dovranno incrociarsi per forza di cose con vincoli demaniali e ambientali.
ARTE Si procede spediti anche per l'altro prossimo monumento della cultura veneziana. Ieri mattina ha fatto visita a Punta della Dogana l'architetto giapponese Tadao Ando che, assieme ad alcuni collaboratori, alla sovrintendente Renata Codello e all'assessore al Patrimonio Mara Rumiz, ha potuto verificare direttamente lo stato della struttura Con le autorit locali abbiamo individuato le linee guida per il rinnovamento degli spazi di Punta della Dogana ha dichiarato Tadao Ando oltre che, naturalmente, per la conservazione e il recupero delle facciate esterne, di grande importanza per l'estetica della citt. La relazione tra elementi nuovi ed antichi costituisce una preziosa risorsa per stimolare soluzioni innovative, per creare uno spazio dinamico per l'esposizione di opere d'arte contemporanea, in un rapporto di costante dialogo fra passato e futuro. Un lavoro delicato, il suo che sar coadiuvato da un'equipe di esperti, con competenza specifica nel campo del restauro artistico, del recupero e del consolidamento architettonico e con comprovata esperienza in interventi su importanti edifici storici, in particolare a Venezia. Obiettivo dichiarato dallo stesso nuovo proprietario Francois Pinault la primavera del 2009. Per qualcuno un azzardo. Il silenzio di And su questo punto incoraggia.



news

04-02-2016
Comunicato CUNSTA sulla cosiddetta "riforma" ministeriale

04-02-2016
RASSEGNA STAMPA: aggiornata al giorno 04/02/2016

03-02-2016
'Deforma' Franceschini: il bavaglio al dissenso, di Tomaso Montanari

03-02-2016
Presentazioni del libro Patrimonio al futuro di Giuliano Volpe

02-02-2016
Associazione Bianchi Bandinelli: Una riforma tira laltra e si smantella la tutela

01-02-2016
Documento delle Consulte di Preistoria e Protostoria, Archeologie Postclassiche ,Topografia antica e Archeologia del mondo classico sulla riforma Mibact

29-01-2016
Studiosi di tutto il mondo allarmati per la tutela archeologica a Roma

27-01-2016
Piano nazionale dell' educazione al patrimonio culturale 2015-2016

27-01-2016
2016-2018: PIANO PER L'ARTE CONTEMPORANEA

27-01-2016
Question Time. Necessaria un'adeguata vigilanza nei musei italiani, risponde Franceschini

26-01-2016
Comunicato da Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e larea archeologica di Roma

26-01-2016
Riforma Mibact. Lettera a Franceschini del Comitato Tecnico Scientifico per l'Archeologia

25-01-2016
Lettera dei Dirigenti Archeologi al Ministro Franceschini sulla riforma Mibact

25-01-2016
Sulle dimissioni di Montanari dal CN di Italia Nostra

24-01-2016
Comunicato e petizione dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego) sulla decima riforma

24-01-2016
SCHEMA di decreto ministeriale di riorganizzazione del MIBACT

24-01-2016
Si avvicina la fine dell'archeologia preventiva? Allarme di Pier Giovanni Guzzo

24-01-2016
Vi segnaliamo: Archeologia e territorio: l'ultima spallata, di Maria Pia Guermandi

24-01-2016
Domani assemblea pubblica a Roma: Una nuova riorganizzazione del MIBACT: A chi serve

23-01-2016
VIDEO - Audizione del Ministro Dario Franceschini

22-01-2016
Intervento di Vittorio Emiliani sulla decima riforma del Mibact

22-01-2016
Comunicato Stampa di Assotecnici sulla riforma del MIBACT

21-01-2016
Giuliano Volpe: Riflessioni sulla riforma Mibact

13-01-2016
I parchi italiani assediati dal cemento

05-01-2016
Pier Giovanni Guzzo: Perch sono stati tagliati i contributi ministeriali ai Fasti online?

28-12-2015
Circo Massimo ed Olimpiadi? Intervento di Pier Giovanni Guzzo

23-12-2015
Bando del Mibact per contratti t.d. per esperti per il Giubileo

23-12-2015
Nei palinsesti generalisti e nei Tg sempre meno spazi qualificati per arte, ambiente e paesaggio

23-12-2015
Nella sezione Interventi e recensioni, riflessioni di Carlo Pavolini sull'emendamento della Legge di stabilit

21-12-2015
Emendamento nella legge di stabilit: riorganizzazione degli uffici dirigenziali del Mibact

Archivio news