LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - riemerge la storia di Selinunte
LAURA NOBILE
SABATO, 09 GIUGNO 2007 LA REPUBBLICA - Palermo

--------------------------------------------------------------------------------

Nel grande santuario urbano dellacropoli di Selinunte, torna alla luce un pezzo di storia della citt finora rimasto inedito. Una nuova stratigrafia che evidenzia le diverse fasi di vita del sito, dalla preistoria alla tarda et classica, e, con molta probabilit, anche un altro tempio ancora interrato.
A scoprirla stata la missione del professore Clemente Marconi, condotta per conto dellInstitute of Fine arts della New York University, in convenzione col servizio archeologico della Soprintendenza di Trapani. Marconi, considerato il pi importante esperto delle sculture dei templi selinuntini, poco meno di un mese fa tornato sullacropoli di Selinunte con un team di dieci studiosi, per intraprendervi un nuovo rilievo nellarea tra i templi B e C, ma anche una campagna di scavi che gi dopo tre settimane fornisce importanti risposte scientifiche. In questarea non si scavava pi dagli anni Venti - racconta Marconi - forse perch si pensava che non ci fosse pi nulla da scoprire. E invece lo scavo ha riportato alla luce una stratigrafia archeologica conservata miracolosamente intatta, e mai scavata prima. A occhio nudo, appare come una voragine profonda due metri e mezzo, pazientemente scavata solo con la trowl, un piccolo strumento inglese simile alla cazzuola. Qui tra la sabbia, la terra e la calcarenite ci sono, idealmente, le linee della storia - spiega Marconi - let ellenistica, tardo classica e quella arcaica: questultima ha restituito una grande quantit di materiali ceramici, soprattutto ceramica corinzia decorata, e una kotule quasi integra particolarmente fine. La ceramica, insieme alle schegge di blocchi di colore rinvenuti allesterno, ci consentir di datare in modo pi preciso il tempio B.
Finora, infatti, la datazione oscillava di un secolo, tra il 350 e il 250 avanti Cristo. Ora possiamo restringere notevolmente questarco di tempo e proporre la datazione al 330 avanti Cristo. Via che si scende verso il fondo cambia il colore delle pareti dello scavo, fino alle fasi protostorica e preistorica. Negli ultimi strati considerati sterili, quasi a contatto col banco di roccia, stata ritrovata una lama di ossidiana che testimonia la presenza delluomo.
E nello strato det classica, larcheologo ha trovato qualcosa di molto pi importante: un grande frammento di scultura in marmo pario dello stesso tipo usato nelle statue acrolitiche (marmo pi calcarenite o legno) dei santuari. troppo presto per dire di cosa si tratta - dice Marconi - sembra un arto, un piede o una mano, ma potrebbe anche trattarsi della figura di un animale. Di certo presenta i fori di un perno e i solchi lasciati dalluso del trapano.
Le sorprese non sono finite. Perch lesame delle fondazioni evidenzia la presenza, sotto la scalinata sotto il tempio B, di una struttura pi antica: ci sono blocchi delle stesse dimensioni che forse appartengono a un tempio preesistente o un altare di et arcaica.
Le unit stratigrafiche sono custodite sotto le fondazioni di questo piccolo tempio, unarea sacra che finora aveva celato gelosamente i suoi segreti. Il tempio B era uno dei pi piccoli dellacropoli ma anche uno dei pi importanti luoghi di culto eretti in Sicilia in et tardo classica. Eppure lultimo scavo era stato fatto nel 1870: ora la sua fisionomia riappare poco per volta.



news

23-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news