LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

E in crisi non c' solo la Scala
Fabio Isman
il Messaggero 20/09/2003

Milano - Caro Senatr, la Capitale Milano, non Roma, dice alla vigilia del 20 settembre, alle 10 di mattina di 133 anni fa, il 12 battaglione dei bersaglieri, Porta Pia: ricorda? La coincidenza temporale rende l'assunto ancora pi grottesco, ma lasciamo da parte le quisquilie storiche: dimentichiamo anche il Risorgimento. Per, ad esempio, la cultura? A Roma, i visitatori di mostre e musei crescono di continuo; si amplia anche il ventaglio delle occasioni tra cui scegliere: entro sette giorni, le istituzioni apriranno mezza dozzina d'esposizioni, pi e meno importanti. Milano invece in crisi; nei suoi musei (dice il Comune), 1.824.429 persone nel 2002, 195 mila fino ad agosto; a agosto 2003, sono solo 102,493: un calo quasi del 50 per cento. E alle mostre, 988.128 visitatori nel 2002, contro gli appena 489.790 dei primi otto mesi di quest'anno. Per, c' assai altro.
Claudio Abbado e Maurizio Pollini sono entrambi milanesi; ma quello le sinfonie di Beethoven, e questo il ciclo di serate del suo “progetto”, li hanno eseguiti a Roma. La Scala, in compenso, vive la sua crisi peggiore (eccettuato il periodo bellico) dal 1778, quando Giuseppe Piermarini ne complet la costruzione. Gae Aulenti ha studio dietro il Corriere della Sera, mica a piazza di Spagna; spiega: Alla Scala non vado pi: non offre nemmeno il sintomo di un'innovazione. Poi, aggiunge: Con l'Auditorium e i musei aperti o riaperti, Roma ha dimostrato una sveltezza amministrativa che qui ignota. E Gillo Dorfles, decano del panorama culturale con i suoi 93 anni, mitteleuropeo diventato meneghino, elenca: La ferrovia da Torino a Trieste quella di 50 anni fa; il passante ferroviario milanese fermo da dieci anni; una citt, che stata grande, s' come seduta. Gi sette anni or sono, Alberto Arbasino elencava le eterne rovine della nostra Milano; una crisi civica e culturale che non ha confronti e sembra inarrestabile: oggi, assai peggio. Roma ha riaperto i suoi musei; Milano ne ha uno formidabile del '900, quello "di riferimento" per Umberto Boccioni di cui possiede decine d'opere, ma dopo averlo bistrattato per decenni (all'epoca di Tangentopoli, perfino dipinti appesi sopra i termosifoni), ora lo tiene addirittura chiuso nelle casse, in attesa di restauri nemmeno iniziati. E i duemila oggetti di un Museo del Design mai nato, sono in altre
casse, ma alla Bovisa. Pierluigi Nicolin, che nell'area di Porta Garibaldi progetta un quartiere da un miliardo d'euro con il primo nuovo giardino urbano in un secolo, afferma: Nella cultura, la perdita di velocit totale; qui, si vive male; Milano non Roma, Parigi, o New York, per assomma i difetti di ciascuna di loro. Si produce, ma non si vive. Il sabato, sembra Lucca, tanto disabitata. Paragonarla a Roma? Sarebbe perfino scorretto.
L'estate scorsa, nemmeno una manifestazione: solo il "ballo liscio" all'Idroscalo. Una rinuncia dovuta, per i continui tagli al bilancio del settore; dal 2001, il 25 per cento di fondi in meno, dice l'assessore Salvatore Carrubba, e ammette: Con le risorse che possiede, questa citt dovrebbe fare molto di pi. La gara per la mostra nel decennio dalla morte di Giovanni Testori (chi pi milanese di lui?) non ha trovato nemmeno un concorrente: nessuno vuole esserne lo sponsor, il Comune la produrr da solo. Philippe Daverio, che stato anche assessore e non con il centro-sinistra, rincara la dose: Roma ha molto pi coraggio; ormai, tre lunghezze pi avanti di Milano, ridotta a un'escrescenza urbanistica della Fiera; dalla necrosi della citt, traggono nuova vita altri centri minori della Lombardia, come Brescia, Piacenza, Mantova, Bergamo, dove la cultura decolla. Carla Di Francesco, soprintendente regionale, conferma: Le soprintendenze annaspano; Milano mi sembra provinciale anche nel conferire valore all'effimero estivo di bassa qualit; la citt e fonte inesauribile di guai. Il Duomo ingabbiato; la sua facciata, invisibile, divenuta una facciata di tela, che copre i restauri: una metafora perfetta della cultura meneghina, oggi. E Ugo Volli, che di sipari ne sa forse pi di tutti, prevede: La crisi della Scala sta per manifestarsi anche al Piccolo Teatro. Anche l'Elfo, e il Parenti, per restauri, ridurranno l'attivit. Milano resta (forse) capitale dell'arte contemporanea; ma la maggior manifestazione oggi ArteFiera di Bologna. Roma, merito del Papa o delle tv giapponesi, ha saputo restaurare i suoi Michelangelo; Milano ne ha uno, la Piet Rondanini, e, da anni, discute come allestirne la sala. Caro Senatur, Capitale certo no; ma della cultura, per fare un esempio, davvero men che meno.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news