LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Is Molas, braccio di ferro sulle ville
Mauro Lissia
la Nuova Sardegna, 30 maggio 2007

La Nuova Sardegna, 1 giugno 2007.

Per il via libera al resort dellIs Molas spa manca la verifica
preventiva.




CAGLIARI. Ville da principi costruite anche sullacqua, progetti di alta architettura proposti ai potenziali clienti con toni accattivanti: Il vostro rifugio segreto, un angolo di privacy per ritrovare i vostri affetti e il vosto amore pi grande, la natura. I nomi, tutti suggestivi: Luxi, Nea, Palas, Arenada.
Roba da ricchi, ricchissimi. Con la firma prestigiosa dellarchitetto Massimiliano Fuksas e la promessa di una spiaggia privata, a pochi minuti di navetta dalla vostra villa. Tuttattorno un meraviglioso green di livello internazionale, un nuovo hotel a cinque stelle, nove residences, sala congressi, centro commerciale, piscine, ristoranti e servizi lussuosi per quattrocentoventottomila mila metri cubi complessivi - linvestimento sarebbe di centotrenta milioni - perch un
lite di milionari possa farsi il regalo pi bello, una vita felice.
A consultare il depliant elettronico scaricabile dal sito dellIs Molas resort il paradiso non dovrebbe attendere: sembra gi li, tra Cagliari e Pula.
Poi per si scopre - come ha detto Roberto Colaninno, presidente
di Immsi, che controlla il sessanta per cento di Is Molas spa - che i bulldozer cominceranno a sferragliare solo a ottobre. Infine, mentre si diffonde la notizia che la Regione avrebbe dato il via libera al resort in barba al piano paesaggistico appena approvato, salta fuori una realt non conosciuta a tutti: lassessorato regionale allambiente ha imposto alla
societ di Colaninno il procedimento di verifica preventiva, che
tecnicamente precede la valutazione di impatto ambientale. Come dire: vero che laccordo di programma fra Regione, Provincia, comune di Pula e Immsi segna un punto a favore dei costruttori. Ma altrettanto certo che un via libera definitivo ancora non c. Dunque perch le ville da sogno sembrano gi disponibili ? E come fa Colaninno ad annunciare il via ai lavori per ottobre se lesito dello screening ancora lontano ?
Ma c dellaltro.
Dopo lesposto presentato dal Gruppo di intervento giuridico e dagli Amici della Terra il sostituto procuratore Andrea Massidda indaga su Is Molas per reati ambientali: gli ecologisti sostengono che parte dellarea interessata allintervento di edilizia turistico-residenziale andata in fumo il 6
agosto del 2000. Quindi, in base alla legge 353 del 2000, su quelle terre non si potrebbe costruire nulla. La Forestale ha confermato, ma lIs Molas spa-Immsi si affidata al penalista Luigi Concas e agli amministrativisti Marcello Vignolo e Massimo Massa per difendere i propri interessi. La prima
mossa stata la consegna in Procura di una memoria e di un faldone di documenti che raccontano la storia del progetto, dallacquisto dellarea ad oggi. La seconda, sul piano penale, una tesi opposta a quella delle due associazioni ecologiste: la 353 vieta di costruire su una superficie
bruciata dal fuoco ma solo se si tratta di unarea pubblica. In casa propria - la sintesi, fuori dal giuridichese - ottenuta lautorizzazione basta rispettare le norme urbanistiche e ambientali. Non solo: il problema della terra bruciata non riguarderebbe la Is Molas spa, subentrata solo
nel 2003, ma i precedenti proprietari.
Resta un interrogativo: larea del resort era gi edificabile prima del piano paesaggistico oppure lo diventata solo con laccordo di programma ? Gli ambientalisti sostengono di
no, la Is Molas spa ha risposto con carte e documenti: tutto in regola. Ma su questo punto il magistrato dovr fare i suoi accertamenti. Nel frattempo i potenziali acquirenti sono liberi di ammirare le immagini delle straordinarie creazioni di Fuksas - gli ecologisti irriverenti le hanno gi battezzate zuccotti di cemento - e di esaminare in via riservata i prezzi
delle ville. Che forse sorgeranno davvero, in mezzo alla meravigliosa vegetazione e a due passi dal mare, malgrado un piano paesaggistico che doveva essere rigoroso.





news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news