LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Polo si interroga sul gettito, dal Centro-sinistra solo critiche
A. Che.
Il Sole 24 ore 18/9/2003

Fa discutere la proposta del ministro dei Beni culturali, Giuliano Urbani, di sostituire il condono edilizio con la vendita di parte dei beni demaniali. All'interno della Casa delle libert c' chi la bolla come un sogno a occhi aperti e chi si dimostra pi possibilista, ma pur sempre senza perdere di vista le esigenze del Governo di fare cassa. L'opposizione, invece, non concede attenuanti: la proposta irricevibile, ha affermato l'ex ministro dei Beni culturali ed esponente diessino, Giovanna Melandri.
Per quanto dello stesso schieramento di Urbani, anche Pietro Armani (An), presidente della commissione Ambiente della Camera, non usa giri di parole. Definisce la proposta del responsabile dei Beni culturali chiacchiere, perch c' un problema di copertura finanziaria. Abbiamo un buco di bilancio da coprire: occorrono i soldi. Pochi, maledetti e subito. La vendita dei beni demaniali non garantisce lo stesso gettito e poi richiede tempo.
Armani spinge, dunque, per il condono. E rimette in pista una sua vecchia idea, che i tecnici del ministero dell'Economia stanno valutando. Si tratta spiega di un emendamento alla Finanziaria dello scorso anno che riguardava un condono edilizio "mirato". Alla fine Tremonti mi convinse a ritirare quella proposta, anche se riguardava solo determinati abusi, di lieve entit: erano escluse le nuove edificazioni e quelle non conformi agli strumenti urbanistici. Avevo fatto i calcoli: avrebbe permesso di incassare un miliardo di euro. Se si aumenta l'importo delle oblazioni, ora si pu puntare a incassare anche tre miliardi.

Meno severo Franco Asciutti, presidente forzista della commissione Cultura del Senato, che apre alla proposta di Urbani. In molte zone afferma gli immobili del Demanio sono in condizioni pietose. Lo Stato non li utilizza. Allora meglio venderli. Si tratta di capire quanto ci si pu ricavare. Mi risulta che all'Economia stiano valutando questo aspetto. Una volta fatti i conti, se ancora esistono esigenze di bilancio, si pu ricorrere obtorto collo al condono, ma limitato, a quel punto, ai piccoli abusi, che non arrecano particolari guasti al paesaggio.

Inflessibile, invece, il fronte dell'Ulivo, La proposta irricevibile sostiene Giovanna Melandri per il semplice fatto che ispirata all'esigenza di sostituirsi al condono edilizio pei fare cassa, non gi per valorizzare il patrimonio storico-artistico, nei confronti del quale il Governo Berlusconi ha dimostrato di non nutrire alcun interesse.

Il drammatico tentativo di fare cassa, rincara la dose Franca Chiaromonte,
responsabile del settore cultura dei Ds, induce l'Esecutivo a una politica di deresponsabilizzazione nei confronti del patrimonio culturale. Sauro Turroni, vicepresidente della commissione Ambiente del Senato, definisce improvvisazioni quelle di Urbani. Sono un vero e proprio attentato alla Costituzione, afferma Turroni, perpetrato da chi ha il dovere
di custodire i beni demaniali.
Pieno appoggio al ministro dei Beni culturali arriva da un ex di via del Collegio Romano, Antonio Paolucci, ora soprintendente regionale della Toscana. Sono contrario al condono sottolinea Paolucci e favorevole alla proposta di Urbani. D'altra parte un ministro che ha appena presentato un disegno di legge per la qualit architettonica non pu avallare la sanatoria degli abusi edilizi: sarebbe un ossimoro. Meglio la vendita dei beni demaniali, ovviamente di quelli senza valore artistico.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news