LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Attenti, An mette a rischio i musei pubblici
D. Lu.
Il Manifesto 18/12/2002

A provarci, non si fa peccato. Questa volta la firma di un senatore di Alleanza nazionale, Lamberto Grillotti, a riprova che l'ingordigia da privatizzazione non bagaglio genetico del solo partito di Arcore. Le otto righe nascoste nel maxiemendamento alla finanziaria, scovate dal verde Sauro Turroni, consentirebbero ai privati di concorrere per la gestione, totale e completa, dei musei italiani, grandi e piccoli. Come? Rimuovendo due brevi passaggi del regolamento del ministero dei beni e delle attivit culturali approvato nel 2000. La modifica sarebbe una vera rivoluzione. Se finora i privati hanno ottenuto soltanto la gestione dei servizi all'interno dei musei (caffetteria, bookshop, visite guidate), con il blitz Grillotti potrebbero avere molto pi spazio. Spiega Massimiliano Santi, responsabile nazionale cultura di Rifondazione comunista: E' una strategia di continuit con il resto dell'operato del governo, compresa la creazione di Patrimonio SpA. Ci provarono gi con la finanziaria precedente, e furono bloccati. Ci riprovano.

Gli effetti della micronorma? Una volta saltati i confini di un intervento che riguardi soltanto il miglioramento della fruizione pubblica e della valorizzazione, la societ o l'azienda che ottenessero il museo in concessione, ovviamente in cambio di un canone d'affitto, potrebbero essere libere di prendere decisioni autonome persino a proposito del restauro (fatti salvi i vincoli di legge).

La modifica ha fatto arricciare il naso a tutte le associazioni culturali. Il Fai, Italia Nostra e il Wwf hanno ieri chiesto l'intervento del ministro Giuliano Urbani. In un comunicato congiunto dopo un incontro con il direttore generale del ministero, Roberto Cecchi, si dice che non si tratta di una questione nominalistica ma sostanziale.

Fra l'altro, la proposta Grillotti interviene anche sui delicati assetti istituzionali, disturbando le varie competenze: la valorizzazione dei beni culturali, ad esempio, stata da tempo decentrata anche verso le regioni e gli enti locali. Protestano le associazioni: Non riteniamo che aprire ai privati con un semplcice emendamento alla finanziaria sia sufficiente per temi che meritano un co nfronto molto pi ampio e approfondito sul destino di beni che costituiscono il patrimonio comune dell'intera collettivit nazionale. Per correggere un errore tutto interno alle competenze pubbliche si rischia di aprire un varco incontrollato sul concetto costituzionale di tutela del paesaggio e del patrimonio artistico della nazione.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news