LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dal palazzo imperiale al circo tutti i segreti di Milano romana
Anna Cirillo
La Repubblica - cronaca Milano 5/5/2007

Eccoli i primi mille anni di storia di Milano, dal V secolo a.c. al V secolo d.c., ricostruiti nella nuova sezione del museo Archeologico di corso Magenta. Prima fu Mediolanum, territorio di mezzo, fondata con costruzioni in legno e argilla cruda dai Celti, popolo guerriero che qui aveva un centro soprattutto religioso, con un grande santuario dedicato a una divinit femminile che sorgeva, probabilmente, dove ora c il Duomo. Poi arrivarono, nel 222, i conquistatori romani e inglobarono le lite locali ma riorganizzarono la citt facendo piazza pulita di quello che cera prima. E per tre secoli, dall89 a.c. al 286 d.c., Milano fu una tranquilla citt di provincia, ricca e benestante.
Fioriva il ceto medio, le botteghe artigiane lavoravano la pietra, la ceramica, il bronzo, e losso, la plastica dellantichit, con cui si faceva di tutto, dallago ai cardini delle porte. Labbondanza dacqua (che resta nei nomi delle vie: Pantano, Laghetto, o Vetra, un canale) venne sfuttata incanalandola ben prima di Leonardo - spiega la direttrice del museo, Donatella Caporusso - arrivando ad avere un piccolo porto-canale per scaricare merci, con una banchina di 200 metri, dove ora c via Larga. Nel percorso del museo anche alcuni frammenti dei dipinti che abbellivano le case dei benestanti milanesi, che chiamavano artisti da Roma e da Pompei: luccellino ritrovato negli scavi in corso di Porta Romana, la conchiglia e il raffinato tralcio di rosa di via Tommaso Grossi.
Ma Milano divenne soprattutto, alla fine del III secolo, tra il 284 e 402 d.c, una citt del potere. Residenza imperiale, seconda dopo Roma. Limpero troppo grande, con la tetrarchia a Roma c limperatore Diocleziano, qui si stabilisce limperatore Massimiano detto Erculeo. Lui fa costruire un imponente palazzo, con a lato un circo per le corse dei cavalli. Sul retro del museo Archeologico sono ancora ben visibili le due torri romane che facevano parte del complesso e delle mura. La dimora dellimperatore, centro militare e burocratico, occupava un intero quartiere, da corso Magenta a via Torino. Mentre tra corso Vittorio Emanuele e corso Europa sorsero le sterminate terme erculee di cui si vedono, nel museo, i pavimenti a mosaico e la colossale statua di Eracle. Senza dimenticare che sotto lattuale palazzo della Borsa cera il teatro romano, che in via de Amicis sopravvivono i resti dellarena, mentre il foro era in piazza San Sepolcro. Poi, nel V secolo, la decadenza: sotto la pressione dei barbari la corte imperiale si trasferisce ad Aquileia.
Reperti, scavi e oggetti dicono che a Milano fin dalle origini convivevano razze diverse e la multietnicit era la norma. Si trovavano tipi dai tratti mediterranei, nordici e orientali, accanto a caucasici e negroidi. E dicono pure che la contraffazione di griffe non una novit dei nostri giorni. Lo spiega bene il caso di falsificazione di via Rugabella. Un ceramista milanese tenta di copiare le ceramiche di Arezzo, molto alla moda tra i romani, ricercate perch particolari, -rosse, lucide, brillanti, quasi laccate - e timbrate con un marchio che lui riuscito a scovare e che imprime sui vasi. Ma limitazione riesce male: il segreto sta nella cottura, che il vasaio non riesce a riprodurre. Cos butta i vasi, facendoli inconsapevolmente arrivare fino a noi.
Nel viaggio che racconta i primi 10 secoli di storia della citt anche il reperto pi prezioso del museo, la diatreta (dal greco diatretos, traforato) Trivulzio. Magnifica coppa di vetro incolore, intagliata da un unico blocco, in modo da formare una rete traforata di vetro di altre colorazioni, verde, nocciola e azzurro. Esistono pochissimi esemplari al mondo di manufatti simili. Questo lunico integro, e ancora oggi non si capisce come sia stato possibile realizzarlo.



news

21-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news