LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Genova. Benvenuti in Paradiso. Il Fai apre la villa mai vista dove viveva De Andr
Michela Bompani
La Repubblica - cronaca Genova 23/3/2007

Dormiva nel seminterrato del Paradiso, Fabrizio De Andr. Alla parete un disegno a china e acquerello, un gruppo jazz stilizzato che invade unintera parete, firmato da un amico del cantautore "Vassallo 1961". Una porticina di legno scuro, si schiude sulla stanza da bagno, le maioliche bianche e blu alle pareti nella penombra, la luce elettrica non funziona pi. E tre scalini dardesia che portano su un piccolo palco in muratura, sotto la finestra con le inferriate, lo sguardo a quota della ghiaia del cortile. Ecco lannuale magia del Fai, il Fondo per lambiente italiano: per la quindicesima giornata di Primavera, domani e domenica, si spalanca un tesoro tra i pi formidabili di Genova, la cinquecentesca villa Saluzzo Bombrini detta "il Paradiso", in via Albaro 4. Un patrimonio inaccessibile, lo definisce lo storico dellarte e delegato del Fai, Ferdinando Bonora. Perch nessun genovese - a parte qualche privilegiato - ha mai potuto varcare il cancello o il portale dingresso. E certamente nessuno, prima dora, ha mai messo piede nella stanza di De Andr. Adesso la cortina si solleva per due giorni, grazie al Fai, che lavora da 32 anni a rendere accessibili e salvare cruciali tasselli del patrimonio storico e artistico del nostro Paese.
Un parco immenso, il bosco di pini marittimi, la fontana delle ranocchie, il piccolo labirinto di siepi, e tutta Genova e il mare, ai propri piedi. Faber viveva qui, negli anni 60, suo padre amministratore delegato dellEridania aveva affittato lappartamento di levante della villa, uno dei tre in cui era stata suddivisa la propriet Bombrini. Dal 2005, lintero complesso stato acquistato dal gruppo Bagliani immobiliare, che ha organizzato in unala del complesso i propri uffici. Venne fatta costruire alla fine del Cinquecento, da Giacomo Saluzzo, questo Paradiso: una splendida villa pre-alessiana, costruita, per, dopo larrivo a Genova di Galeazzo Alessi, spiega Bonora. Domani e domenica si potranno visitare, gratuitamente, dalle 10 alle 18, il parco e la cappella, versando un contributo di 5 euro, invece, si potr partecipare, negli stessi orari, alle visite guidate (ultimo tour alle 17.30) che consentiranno di accedere allinterno della villa, scoprire la strepitosa loggia di Ponente, soffermarsi sotto gli affreschi del piano nobile di Lazzaro Tavarone e Bernardo Castello. Al pianterreno, lappartamento di De Andr: sotto gli affreschi, lingresso, la sala da pranzo (con la porticina del montacarichi per il portavivande), la camera dei genitori, e poi un corridoio che savvita verso il basso, porta alle cucine e agli appartamenti di servizio e allemozionante camera di Faber.
Questa sera, in occasione della visita in anteprima riservata ai soci del Fai, arriver a Villa Paradiso anche Dori Ghezzi, per entrare nella camera di Fabrizio ragazzo e presentare il volume "Volammo davvero", il primo libro edito dalla Fondazione De Andr Onlus. Con lei il musicista Vittorio De Scalzi e il produttore Pietro Milesi.
Nelle due giornate del Fai di Genova, questanno, per la prima volta, parteciperanno attivamente gli "apprendisti Ciceroni", 30 allievi delle scuole cittadine che, preparati a dovere dai volontari Fai, accompagneranno i visitatori. E ieri le classi hanno potuto visitare con i propri docenti Villa Paradiso, cos, tra anteprime e giorni ufficiali, la Primavera del Fai raddoppiata: questanno raggiunge quattro giorni di durata. Non solo Paradiso, per: la grande calamita del Fai nei prossimi due giorni spalancher le porte di beni in tutta la regione. A Genova, anche la barberia liberty Giacalone (vico dei Caprettari, 9-18) e a Camogli labbazia di San Fruttuoso (10-18). A Chiavari, soltanto domenica, dalle 10 alle 18 si potranno visitare Villa Norero, la palazzina Canepa e la cappella dellIstituto Assarotti. A Lavagna, Casa Carbone (entrambi i giorni, 10-18). A San Michele di Pagana, soltanto domenica, la torre di Punta Pagana (10-18) e la chiesa parrocchiale (10-18). A Sestri Levante, domenica alle 9, dai giardini Mariele Ventre, biciclettata fino a Casa Carbone. A Spezia, domenica si scopre il borgo di Brugnato (10-18). Ad Imperia, domenica favolosa tra i borghi, le pievi e gli ulivi (10-18): ad Aurigo, Borgomaro e Lucinasco. A Savona, domenica apriranno palazzo Sormano, palazzo Gavotti e la pinacoteca Casa Boselli (10-18). Domani, escursione nel Parco del Beigua (prenotare: 3405602294). A Loano, domenica si potr visitare il castello Doria e il borgo medievale (10.30-17.30).



news

23-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news