LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Valentino: Il David? Una ripicca
Alessio Gaggioli
Giornale di Toscana, 05/08/2003

Dopo una settimana di roventi polemiche, il sovrintendente ai beni architettonici Domenico Valentino, uno dei "bersagli" del sindaco Domenici, torna sulle questioni che hanno contraddistinto il dibattito della scorsa settimana. Ma la prego precisa subito - non voglio entrare nel merito della diatriba. Noi non facciamo politica. Noi facciamo solo ed esclusivamente la politica dei beni culturali, della cultura.

Domenici per, non ha certo usato il fioretto con lei...

Lui ha queste idee, saranno affari suoi. Certo, non ho dubbi che quelle dichiarazioni fossero dirette a me. Poi si inserito anche Paolucci e cos ha preso l'uno e l'altro.

Cosa le ha dato pi noia di questa diatriba?

La cosa che mi ha disturbato e ne parler anche con altri, quando Domenici parla di inettitudine e insipienza delle sovrintendenze. Questa mi pare una cosa grave, anzi gravissima. Ne parler con Paolucci. dal '66 che faccio questo mestiere, ma non mi era assolutamente mai capitata una cosa del genere. Noi abbiamo sempre fatto il nostro dovere e lo continueremo a fare. Il discorso dell'inettitudine non l'accetto. un'offesa, non tanto per chi dirige le sovrintendenze, ma per tutte le persone che si sacrificano e lavorano facendo i salti mortali col poco personale che c'. Posso capire un discorso del genere se avessimo avuto 400 persone tra architetti, ingegneri, geometri, assistenti che magari non facevano niente tutto il giorno... Ora, che mi si venga a dire che lavoriamo pure male, che siamo insipienti o inetti, non mi pare proprio giusto, specie nei confronti dei lavoratori. Voglio vedere l'anno prossimo con tre architetti in meno cosa succeder in sovrintendenza. Poi per il resto ognuno fa quello che deve fare: lui far il sindaco, qualcuno il presidente della regione e noi quello dei sovrintendenti.

Non le sembra che a Firenze ogni critica venga sempre mischiata alla politica?

Scherziamo! Come noi diciamo che la citt sporca, loro possono benissimo dire questo bene dovrebbe.essere tutelato meglio. Accetto ad esempio, il discorso dei turisti che devono pagare la famosa tassa di scopo, che secondo me fondamentale. Come c'era un volta la tassa di soggiorno, quando andavo al mare coi miei a Nettuno, da bambino e fino all'universit pagavamo la tassa di soggiorno. Giustissimo, perch un paese che era di l0mila abitanti d'estate diventava di 80mila e dunque le esigenze erano diverse. Anzi, mi pare strano che ancora non l'abbiano istituita. Ma questa tassa poi dovr servire ; pulire la citt e non per farci altre cose.

E dell'autonomia dei beni culturali che dice?

Secondo Sgarbi servirebbe per levarsi di torno qualche scocciatore... Ho sempre detto che probabilmente se questa tutela non ci fosse stata ne avremmo viste delle belle. Stiamo ancora litigando sui quattro alberi della Fortezza, se non ci fosse stata la tutela della Sovrintendenza ne sarebbero subito partiti 34. Pu darsi pure di no, ma da com' andata a finire ho avuto questa impressione. Poi non sono d'accordo dell'autonomia delle Regioni sui beni culturali. La tutela deve essere dello Stato, i beni che stanno a Firenze sono di tutti non solo di Firenze. Lo stato deve dare uniformit a tutta la tutela, assurdo quello che successo in Sicilia. L'esperienza che ho avuto in Umbria, nel 75 quando passata prima alle regioni e poi alle amministrazioni locali stata traumatica. Certe cose che avevamo sempre respinto quando la tutela passata alle Regioni e poi in subdelega ai Comuni sono state fatte. Tornare alla tutela generalizzata mi sembra un passo pesante.

La richiesta di Domenici per la gestione del David arrivata a distanza di poche ore dallo sfogo della Curia e dei sovrintendenti. Non le sembrata una ripicca?

E insomma mi ha dato l'impressione che fosse una cosa del genere, no? Oppure pu esserci un altro motivo: prima gli introiti erano pochi, adesso che il business si ampliato, probabilmente sono aumentati anche gli appetiti. I fatti di questi giorni mi hanno dato questa impressione.

Sgarbi ha proposto di condividere introiti e spese...

Pu essere fatto. Fino a qualche tempo fa, la galleria d'arte moderna aveva materiale del Comune e dello Stato. Questo rapporto tra Stato e amministrazioni pu essere fatto. Per mi chiedo, perch venuta fuori adesso, dal 1870, questa richiesta?

Come accoglierebbe una candidatura di Sgarbi a sindaco?
Sgarbi o Paolucci... basta che sia una persona che faccia del bene alla citt.

Sgarbi-Domenici, sarebbe davvero un bel duello?

Questo s. Ma non mi interessa un granch, ormai il prossimo anno sono fuori dai giochi, ho gi una certa et, ad aprile del 2004 lascio la Sovrintendenza.

Rimarr a Firenze?

Penso di s.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news