LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palermo, Galleria darte moderna. Ma i prossimi acquisti cominceranno proprio da Caruso
Loredana Cacicia
Il Foglio 30/12/2006

Palermo. Ci sar presto anche un'opera di Bruno Caruso assieme alle duecentoventi della nuova Galleria d'Arte Moderna di Palermo. Il dipinto non stato ancora scelto dice il sindaco Diego Cammarata ma verificheremo presto quale acquistare. Per noi avere un quadro di Caruso sar un privilegio. L'assenza del maestro palermitano, dalle ventiquattro sale del Complesso di Sant'Anna, non una dimenticanza. In questo grande spazio, ristrutturato con puntiglioso rispetto filologico, tanti altri artisti siciliani e non sono esclusi. Tutta la seconda parte del Novecento va totalmente riorganizzata. Il Novecento si basa sulle opere di grandissima qualit gi in nostro possesso spiega la direttrice del Museo, Antonella Purpura ora si tratter di studiare un percorso per il contemporaneo. Attualmente la collezione si apre con un olio del 1895 di Giuseppe Sciuti e si chiude con gli anni Trenta. La maggior parte delle opere sono frutto di donazioni e gli ultimi acquisti risalgono a parecchi anni fa. L'angustia delle sale nella precedente sede, un ridotto del Teatro Politeama, e il sempre rinviato trasferimento hanno impedito in questi anni ogni possibile ricomposizione della collezione. Molte opere erano nei magazzini e la gipsoteca con statue di grande pregio che hanno poi trovato spazio a Palazzo Ziino era affastellata nelle sale del teatro. La destinazione d'uso del complesso seicentesco di Sant'Anna, come nuovo spazio per la Galleria palermitana, risale al 1996, ai tempi di Leoluca Orlando. I lavori di restauro e consolidamento, finanziati prima dallo stato e poi dalla regione con i fondi di Agenda 2000, sono andati avanti in diverse tranche, fino all'inaugurazione del dicembre scorso. Il restauro dell'edificio stato seguito passo passo dal sindaco Cammarata, affiancato da Roberto Termini e Tonino Martelli dell'assessorato al Centro storico. L'allestimento stato curato dall'architetto Alessandra Raso. Il percorso per la disposizione delle opere, stato individuato da un comitato scientifico, coordinato da Ferdinando Mazzocca. Abbiamo bisogno ancora di un po' di tempo, aggiunge Antonella Purpura. E' in corso la ricerca per la riedizione del catalogo. Il nostro possiamo definirlo un percorso in fieri. Per questo c' l'idea di acquisire anche un'opera di Bruno Caruso. Visto che non mai stato semplice definire il concetto di moderno gi consolante l'intenzione della direttrice Purpura di inserire autori viventi e siciliani nella galleria. Scegliere una tela di Caruso tuttavia non sar facile. Tra quelle esposte in questi giorni a Palermo (molte sono in prestito), in una mostra antologica promossa dalla regione e ospitata a Palazzo Ziino, tante meriterebbero uno spazio nel complesso di Sant'Anna. Nella carrellata di settanta lavori, che si apre con il Rabbino nel cimitero di Praga del 1948 e si chiude con il Ritorno in Sicilia, dipinto pochi mesi fa, c' una Sicilia fiammeggiata dal sole, con i cesti, i coralli, le magnolie, i limoni, le Meduse, i ficus con le radici fitte, lunghe come ali prolungate verso l'infinito. E dell'artista pi musicale del nostro secolo, quello che ha scoperto il ritmo nel segno questa la chiave di lettura consigliata da chi ha organizzato la mostra di Palazzo Ziino ci sono anche gli omaggi ai Grandi: da Antonello a De Chirico, da Zeri a Klimt, immagini e memorie stese su tavole di legno e preparate, come si faceva un tempo, con biacca e colla di coniglio. Certo, prima di ogni possibile nuovo acquisto di dipinti di Caruso e di altri maestri, la Galleria d'Arte Moderna di Palermo, dovr attirare a s l'attenzione degli sponsor. L'Unione europea ha bocciato la richiesta dell'assessorato regionale dei Beni Culturali di finanziamento per una misura che prevedeva l'acquisto per i musei siciliani di nuove opere. L'arte per l'Ue sostengono i responsabili dell'assessorato non sviluppa lavoro. La proposta, comunque, sar ripresentata. Alla data di oggi spiega la direttrice della Galleria d'Arte Moderna non abbiamo un budget per rimpinguare la collezione. Ritengo che si possa seguire la strada iniziale. Tutto il nostro patrimonio, dopo l'Esposizione nazionale del 1891, si formato grazie all'apporto di capitali privati. Cercheremo di attrarre investimenti anche per il valore che questa nuova galleria rappresenta.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news