LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Restauro alla milanese: Primo, non falsare
Pierluigi Panza
Corriere della Sera - Cronaca di Milano 18/07/2003

Le polemiche sulla pulitura del David di Michelangelo a Firenze che seguono di un paio di settimane quelle sul rifacimento della chiesa d San Giorgio al Velabro di Roma, hanno riportato d'attualit una domanda: monumenti rovinati dal tempo sono da conservare come preziose testimonianze storiche o da rifare come, presumibilmente, erano all'inizio. Se ne discute da met Ottocento, con il critico inglese John Ruskin a sostenere la prima tesi e il restauratore francese Viollet Le Due la seconda. La nostra cultura, Ministero per i Beni culturali compreso, ha da tempo fatta propria la prima posizione, maturata con Boito, Giovannoni numerose Carte del restauro e sostenuta a spada tratta dalla scuola di restauro di Milano. Ma sull'ultimo numero del Bollettino d'arte alcuni restauratori legati alla scuola romana, primo tra tutti Paolo Marconi, esaltando l'intervento ricostruttivo di San Giorgio al Velabro hanno sostenuto che ora di abbandonare la strada della conservazione e rivalutare il ripristino dei monumenti. E cos, la sotterranea rivalit di pensiero tra Milano e Roma riesplosa.

GUERRA ALLE COPIE - Non sono credibili: non possiamo consentire di teorizzare che la copia sia come un documento autentico ha tuonato Marco Dezzi Bardeschi, figura storica, come James Beck, del movimento antirestaurativo e padre (fiorentino) della scuola di Milano. Scuola che si ispira a questo principio: conservare tutte le tracce storiche che il tempo ha lasciato su un monumento, fissandole attraverso sostanze chimiche, ed eventualmente aggiungere nuovi elementi architettonici per rendere il manufatto adatto a un uso contemporaneo. A Dezzi Bardeschi si deve l'intervento simbolo di questa scuola di pensiero: la conservazione del Palazzo della Ragione di Milano. All'inizio degli anni Ottanta Dezzi Bardeschi cre presso il Politecnico di Milano il primo dipartimento di Storia e Conservazione dell'architettura, che per, proprio in questi giorni, l'ateneo di piazza Leonardo di Vinci ha deliberato di chiudere per numero non sufficiente di docenti, causa defezioni dovute anche a una politica di scarsa apertura perseguita negli ultimi anni. Da allora, a Milano, stato attivato un dottorato di ricerca in Conservazione, una Scuola di specializzazione in restauro e il centro Gino Bozza del Cnr ha sviluppato studi avanzati sulle patologie dei materiali edilizi.

RIVISTA MILITANTE - Nel 1992 Dezzi Bardeschi, con l'allora preside di architettura, Cesare Stevan, ha fondato una rivista militante dal nome greco (tratto da un passo di Victor Hugo) Ananke (fatalit) contro i rifacimenti di monumenti, sulla quale hanno scritto dal filosofo Massimo Cacciari all'attuale soprintendente, Alberto Artioli. Moltissimi gli interventi di restauro criticati: dagli storici rifacimenti di monumenti come il Campanile di San Marco a Venezia o la chiesa di San Paolo Fuori le Mura a Roma, a quelli degli ultimi anni, come il Battistero di Parma, il Palazzo Bucale di Genova, i rifacimenti nei centri storici di Bologna, Roma, Como... La rivista, che esce tuttora, stata affiancata anche da una collana di libri sempre dal nome greco (questo preso dal filosofo Martin Heidegger) Aletheia (disvelamento) dove, anche con il contributo dell'architetto Filippo Tartaglia, sono stati presentati conservazione e riuso di architetture milanesi e lombarde dimenticate: si va dal Tiro a Segno di piazzale Accursio (si vadano a vedere le condizioni odierne), alla Fabbrica del Vapore (in attesa di intervento), dalla Cerretti e Tanfani della Bovisa a Villa Cusani a Besio, dalla Colonia elioterapica di Legnano al Linificio di Lodi, alla Filanda di Melegnano, al Macello di Monza, a Villa Borromeo ad Arcore...
I contributi, infine, sono spaziati anche su un piano teorico come dimostra l'ultimo libro dei Quaderni di restauro dei monumenti intitolato Per una riflessione filosofica sul problema del restauro di Laura Gioeni. una critica serrata alle posizioni idealistiche e crociane. Che sono, poi, quelle che portano al ripristino dei monumenti.
DISINTERESSE - E se Dezzi Bardeschi rivendica con orgoglio questa posizione milanese come l'unica eticamente accettabile, perch rispetta il passato e consente che la contemporaneit metta i suoi segni affiancando alla conservazione dell'antico il progetto del nuovo, il direttore uscente del Dipartimento di Conservazione del Politecnico nel suo congedo ha lamentato la chiusura dell'istituto inquadrandola in un rischioso generale disinteresse del Paese per i Beni architettonici. Secondo il Politecnico il dipartimento mancava di
visibilit - ha affermato Giuliana Ricci -. In realt il nostro destino segue quello dei Beni culturali; l'Italia ha 34 milioni di oggetti d'arte nei musei e investe per la conservazione lo 0,39% del suo patrimonio. Ed ora rischia anche una pericolosa giravolta tornando a parlare di ripristino e di rifacimento.

Promossi.
Tra gli interventi che si ispirano alla cultura della conservazione ci sono la Sala della Cariatidi di Palazzo Reale di Alberico Belgioioso come si trova ora, cio testimonianza allo stato di rovina; la fortificazione medievale del Corridore di Prato progettato da Riccardo Dalla Negra e Pietro Ruschi; le Mura di Tarragona in Spagna conservate da Andrea Bruno, la Biblioteca Classense di Ravenna conservata da Marco Dezzi Bardeschi; il Castello di Holding in Danimarca, con intervento di Inger e Johannes Exner (1972-1991).

Bocciati.
Nella rivista Ananke, strumento di battaglia della scuola di restauro di Milano, si sono criticati in questi anni molti interventi, tra i quali: Palazzo Te a Mantova, Palazzo dei Diamanti a Ferrara, le ricoloriture dei centri storici di Roma e Bologna, la pulitura del Battistero di Parma dell'Antelami curata da Bruno Zanardi, la pulitura-rifacimento del Palazzo Ducale di Genova, il rifacimento del Broletto di Brescia di Paolo Marconi, la ricostruzione della chiesa di San Giorgio al Velabro di Roma e le ipotesi di ricostruzione della Torre di Pavia.



news

04-04-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 aprile 2020

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

Archivio news