LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Parla l'archeologo Carandini: La Lupa e antica ce lo dice Livio
Adele Cambria
23-NOV-2006 LUnit




LA FACCIA ARGUTA e un po' allarmata della bronzea Lupa Capitolina, sulla copertina dell'ultimo libro curato da Andrea Carandini -La leggenda di Roma, Volume I, sottotitolo Dalla nascita dei gemelli alla fondazione della citt (Fondazione Lorenzo Valla / Mondadori Editori) - non sembra granch contenta di questo suo brusco ringiovanimento; Adriano La Regina, infatti, ha autorevolmente spostato la sua data di nascita dal sesto o quinto secolo avanti Cristo all'et medioevale: Essa si inserisce coerentemente - ha scritto su La Repubblica del 17 novembre 2006 -nella classe della grande scultura bronzea di epoca medioevale. Le motivazioni del convincimento espresso dal noto archeologo provengono dalle indagini sulla tecnica di fusione della scultura, condotte dalla storica dell'arte Anna Maria Carruba, cui nel 1997 fu affidato il restauro del simbolo pi divulgato della citt di Roma. La tecnica di fusione del bronzo a cera persa, ed in un solo getto, infatti, si sarebbe perfezionata soltanto in et medioevale. E tuttavia, come lo studioso stesso non trascura di precisare, quando nel 2000 fu presentato il restauro dell'opera, la relativa pubblicazione curata dai Musei Capitolini continuava a datarla al 480-470 avanti Cristo, e ad attribuirne la fattura ad una officina di Vejo. (Si parla qui soltanto della Lupa intesa come raffigurazione dell'animale che avrebbe salvato Romolo e Remo dalla morte per fame: invece i due gemelli sono opera rinascimentale, attribuita ad Antonio Pollaiolo). Chiedo lumi ad Andrea Carandini: che, forte di oltre due decenni di scavi condotti sul Palatino, (e di un approccio anche storico-letterario, alla ricerca archeologica), continua a perseguire la tesi della attendibilit del mito della fondazione di Roma. Possibile - gli chiedo - che la Lupa Capitolina sia cos giovane?. Sono molto curioso - mi risponde pacatamente - ed aspetto di poter leggere quanto la restauratrice ha accertato sulle tecniche di fusione del bronzo: non mi risulta che le sue indagini siano state ancora pubblicate. Posso obiettare, forse, che non ci sono i numeri per foimulare una statistica di supporto al convincimento che gli scultori dell'antichit non conoscessero la tecnica della fusione riscontrata nella Lupa: sono cos poche le sculture in bronzo arrivate fino a noi.... E il Professore mi rimanda ai suoi scritti: che documentano, anche attraverso i passi-degli storici antichi - da Fabio Pittore, a Livio, a Plinto il Vecchio, a Plutarco - e splendidamente con i versi dei poeti, tra i quali Virgilio ed Ovidio - come il mito/leggenda della Lupa abbia avuto, nel corso dei secoli precristiani, molteplici materializzazioni artistiche ed affabulazioni letterarie diffuse nell'area del Mediterraneo, oltre che a Roma.
Una Lupa ancora pi antica... dalle gonfie mammelle... gi esisteva ai tempi della Repubblica, in qualche luogo di Roma, forse sul Campidoglio: la Lupa Capitolina. Cos argomenta Andrea Carandini, a pagina 65 del suo libro Remo e Romolo. Mentre, tra le fonti raccolte ne La leggenda di Roma, cita un poetico Livio: Una lupa assetata devi il suo cammino... al suono del pianto infantile... abbass le mammelle e le porse ai neonati in modo cos mite che il custode del gregge del re la trov che leccava con la lingua i due pargoli....
Io mi auguro - mi dice ancora l'archeologo, docente di Archeologia Classica a La Sapienza - che un bronzo sicuramente medioevale venga posto a confronto con la Lupa Capitolina. E' vero che essa stessa un unicum nella produzione bronzea dell'antichit, ma lo anche rispetto alla grande scultura bronzea medioevale. Per cui riconfermo la mia curiosit e resto in attesa....



news

23-07-2017
La Rassegna Stampa aggiornata al giorno 23 luglio 2017

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

04-07-2017
A proposito della differenza fra povert e scelta. Intervento di Pier Giovanni Guzzo

03-07-2017
Libert di panorama anche in Italia: un ordine del giorno della Camera dei deputati

01-07-2017
SALVIAMO IL MUSEO NAZIONALE DARTE ORIENTALE DI PALAZZO BRANCACCIO DALLA CHIUSURA!

26-06-2017
Ricordo di Philip Gossett, di Vittorio Emiliani

21-06-2017
Lettera aperta a Franceschini sulle demolizioni nel centro storico di Cosenza

17-06-2017
Presa di posizione dei Comitati tecnico-scientifici Mibact su stadio Roma e abrogazione vincolo

14-06-2017
Emiliani ricorda Olivetti

07-06-2017
Avviso per la selezione di un'associazione di volontariato

31-05-2017
Musei negati ai pensionati poveri, perch?

30-05-2017
Ne lavoce online si parla di musei

27-05-2017
A Giuliano Volpe il Premio Troccoli Magna Grecia

22-05-2017
ARCHITETTURA E DEMOCRAZIA - Incontro con Settis al Salone del Libro

15-05-2017
Al voto la nuova legge sulle demolizioni. E scatta l'allarme: "Si rischia l'abusivismo legalizzato"

11-05-2017
Appello urgente: Stanno demolendo la via Alessandrina

05-05-2017
RADIO 24 su economia dei musei

27-04-2017
Question Time di Franceschini

26-04-2017
Circolare n.15/2017 SG: Decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2017, n. 31, recante: Individuazione degli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura semplificata.

26-04-2017
L'esportazione del patrimonio artistico della nazione e le post verit del ministro Franceschini, di Tomaso Montanari

24-04-2017
ELENCO DEI TECNICI DEL RESTAURO

21-04-2017
Un musical non valorizza il patrimonio

18-04-2017
CUNSTA - Patrimonio e calamit: la parte degli storici dellarte

Archivio news