LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Via alla grande fuga dal Vesuvio, in salvo anche gli Scavi
Franco Mancusi
Il Mattino 21/10/2006

Allarme rosso, per fortuna solo simulato. I dati (immaginari) confermati dall’Istituto nazionale di Geofisica non lasciano spazio a incertezze: entro 24 ore bisognerà trasferire dall’area vesuviana gli abitanti dei diciotto Comuni più vicini al cratere. La macchina della Protezione civile è scattata già da qualche giorno, ma non tutto fila per il verso giusto. La sintesi operativa fra le diverse strutture impegnate si è rivelata più difficile del previsto anche perché le popolazioni non sempre sono disposte a collaborare. Ieri sera sono stati allestiti i sei grandi centri di accoglienza regionale, per trasferire al sicuro gli sfollati prima della eventuale partenza verso le regioni d’Italia gemellate. Per ridurre al massimo i disagi di un possibile falso allarme, si è deciso di creare sei check point intermedi (a Capua, Marcianise, Caivano, Nola interporto, Baronissi, Avellino santa Rita) dove domattina arriveranno i 2mila cittadini vesuviani. Contemporaneamente i volontari, in testa l’Amesci, si sono concentrati nel campo base dello stadio napoletano Albricci. Gli sfollati in serata - rientrato all’ultimo momento l’allarme - torneranno nelle sedi di partenza. Per favorire i collegamenti Isoradio Rai ha messo a disposizione le frequenze del canale di servizio 103.3. L’importanza della prova generale di fuga consiste nel registrare le smagliature della complessa rete di sicurezza ipotizzata dalla Protezione civile; ed a scuotere i 700mila residenti. «Molti sono condizionati dal fatalismo», osserva il vulcanologo Franco Barberi: «Bisogna invece comportarsi con responsabilità, insistendo nei piani di trasformazione urbanistica avviati con successo dalla Regione». Stamane, nell’area archeologica di Somma Vesuviana, l’autentica novità dell’operazione. In vista di una possibile eruzione, sarà messa al sicuro la preziosa villa romana augustea: primo intervento di prevenzione mai realizzato sul patrimonio storico-culturale. «Un progetto di grande prestigio internazionale», commenta Stefano De Caro, soprintendente per i Beni Culturali della Campania. Le fasi dell’intervento in tv, dalle 14.50 su RaiTre, per Ambiente Italia.




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news