LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Omero, l'ex tombarolo pentito diventato il re del falso d'autore
Giuseppe De Bellis
Il Giornale 9/9/2006

Costruisce vasi e gioielli identici a quelli originali che un tempo rubava: Ma non sono copie, perch io sono l'ultimo etrusco

Ogni Omero ha la sua Odissea. Questo ha nemici in divisa: Nel mio museo viene molta gente. Quanta non posso dirlo: cose, s insomma, sa... finanza. Piacere, Omero Bordo da Tarquinia, l'ultimo Etrusco. Cos dice di s, convinto che la discendenza dei suoi conterranei antichi sia un suo diritto esclusivo. Personaggio, lui: Se c' una cosa che mi fa incazzare quando mi chiamano tombarolo. Mi offende. Bisogna aggiungere una parola prima: ex. La precisione diventata il mestiere di Bordo e allora quando si parla con lui bisogna calibrare. Ex, quindi. Ex tombarolo. Non che rinnego il mio passato, per quella stata una parentesi della mia vita. Adesso sono un artista. Boccata di sigaretta: il tempo di spiegare. Omero da piccolo scavava vicino a casa sua e raccoglieva i coccetti per conto di un collezionista. Tanti pezzettini: vasi, gioielli, bronzi. I tesori degli Etruschi. Gli dicevano cos: I pezzi milionari dovevano avere certe caratteristiche, soprattutto dovevano essere a figure nere. Lui andava. Naso, mani, bocca. Terra e buio. Cominci a trovarle. Una, due, tante. Soldi: Ero ragazzino, non sapevo nemmeno che fosse un reato. Si giustifica. Ora un imprenditore dell'archeologia, un signore che costruisce con le sue mani le stesse cose che i suoi avi facevano migliaia di anni fa. Non le stesse, che senn come dice lui sarebbero dei falsi. Quello che faccio io non riprodurre l'arte antica. Io sono la continuazione di quelle capacit. I miei sono pezzi originali, non copie di quelli dell'epoca. Sono un artista etrusco contemporaneo. Mi hanno invitato anche alla Biennale di Venezia. Ci andr, anche se Omero sta meglio dalle sue parti, dove ha sempre vissuto, dove lavora, dove riesce anche a fare auto-promozione. Giornali e televisioni: Cio io so andato due volte sul New York Times, una volta sul National Geographic. E poi mi chiamano in un sacco de trasmissioni televisive. Famoso. L'ultima cosa che ha fatto stato scrivere al Metropolitan Museum di New York e proporgli un affare. Sapeva che il museo aveva deciso di restituire al governo italiano Euphronios. Telefono: So che al Met, devono restituire un vaso etrusco all'Italia. Potrebbero prenderne uno mio, molto simile. Costruito con la stessa tecnica. Era il 22 agosto e non c' stata ancora risposta: Eh, ma quello un museo grosso, mica ci mettono poco per rispondere. Ce stanno funzionari, poi diversi direttori. na lunga trafila. Omero ci spera e fiuta il business, lui che da quando cominci a frugare nelle tombe antiche ha capito che con l'arte si possono fare molti soldi. Ora una parte di quelli che ha gi intascato stata reinvestita nel suo sogno: Etruscopolis, un museo tutto suo, la riproduzione di una citt etrusca. Come vivevano i suoi bis-bis-bis- bis-bisnonni, come mangiavano, come dormivano. Omero ha ricostruito tutto. Un'altra parte dell'Odissea, questa la sua Itaca. Casa. Etruscopolis il mio sogno realizzato. Comprai i terreni dodici anni fa e cominciai subito a rimetterli a posto. L, prima c'avevano fatto una fungaia. Adesso sono 15mila metri quadrati sottoterra dove c' tutta la storia della civilt etrusca: pure i letti coi morti. Faccio tutto io. Cio costruisce con le sue mani i vasi, le terrecotte, i gioielli (deve ved quanto so belli). Ha fatto tutto lui anche con la sua citt in miniatura: Etruscopolis una cava originale dalla quale gli Etruschi estraevano una pietra calcarea (il macco), per costruire le loro citt. Sono fedelmente ricostruite sette tombe dipinte complete dei corpi e del corredo funebre, il plastico dell'antica citt di Tarquinia, l'abitazione italica, una rappresentazione del lavoro di estrazione, la preparazione del corpo del defunto prima di essere deposto nella tomba. Un'ampia area stata adibita a museo con vasi e bronzi di varie epoche. Allora ripete: Non sono copie. L'impresa dell'Ultimo Etrusco prevede dipendenti: Sette, otto persone. A volte anche na decina. Con Omero lavora una delle figlie. L'aiuta adesso che il pap ha 63 anni e deve pensare alla produzione. Clienti ce ne sono. Qualcuno dev'essere facoltoso. Mister Bordo ha conosciuto gente importante. Dice di aver aiutato Gustavo di Svezia in uno scavo: il re era a Tarquinia per conto della societ d'archeologia del suo Paese. Si fece consigliare da Omero: dove scavare, dove trovare con certezza qualcosa di interessante. Signore scavi qui, proprio qui. Allora gli sterratori cominciarono: Dopo alcuni colpi di piccone avvertirono il duro del macco. Erano spallette che facevano da ala all'ingresso della tomba. Il re meravigliato disse: Svelami, ti prego, qual il tuo segreto. Lo terr per me, solo per me. La risposta: Signore non ho nessun segreto da svelare. Avverto solo la presenza dei miei antenati. Quello era il passato. Oggi le mani Omero le usa per costruire: Adesso sto costruendo una statua molto grande. un lavoro importante, l'ho chiamato Enigma. Si vender. Perch a Etruscopolis si vende tutto. Forse c' gi qualcuno pronto a comprarlo. In fondo tutto un pezzo unico. Antico, ma contemporaneo. Mica una copia. E il prezzo non sar quello di una copia: S, ecco non so veramente quanto costano. Cio non glielo posso d.



news

17-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news