LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze - Mai pi un caso Monticchiello.
Vladimiro Frulletti
05/09/2006, L'Unit

Il territorio toscano salvaguardato
Altrove un caso come questo non avrebbe fatto notizia
Mai pi un caso Monticchiello
Il presidente della Toscana Martini: Ma ora non possiamo pi bloccare quellinsediamento
Le seconde case in Val dOrcia intanto fanno litigare anche i Ds locali e il parroco del paese





PRIMA della legge regionale sullurbanistica in Toscana (3,6 milioni di abitanti) si prevedeva di costruire case per 8 milioni di persone. Oggi il fabbisogno sceso a 4 milioni

Il presidente della Toscana sicuro che nel futuro in Toscana non sar pi possibile vedere sorgere seconde case in un territorio che lUnesco considera patrimonio dellumanit. Lattuale legge regionale sullurbanistica, la futura normativa salvacolline e il prossimo (in consiglio regionale a dicembre) piano territoriale (una specie di prg per tutta la Toscana) metteranno paletti cos alti che sar impossibile valicarli anche per quelle amministrazioni che prima autorizzano progetti di pubblica utilit (20 case per giovani coppie) e poi non li bloccano quando diventano speculazione immobiliare (90 appartamenti per turisti).
Prima della nostra legge sullurbanistica spiega Martini - i prg dei comuni toscani indicavano la necessit di fare case per 8 milioni di abitanti. Dopo la legge 5 del 95, la previsione di 4 milioni a fronte di una popolazione reale di 3,6 milioni. Che significa nessuna megacolata di cemento sulla Toscana. Per loggi Martini fa presente ai giornalisti (riuniti per la ripresa dei consueti incontri del luned) che le ruspe a Monticchiello non possono essere fermate. Almeno dalla Regione. Ho sentito i nostri uffici legali - spiega il presidente toscano e mi hanno detto che non abbiamo strumenti giuridici per intervenire. Insomma nellattesa che si muova Roma ( il ministro Rutelli ha chiesto la documentazione) il dibattito va avanti. Sul caso specifico ieri si sono levate le voci dei diessini locali e del parroco. Don Carlo Prezzolini si schiera contro un insediamento (pi che casali toscani sembrano condomini di periferia cittadina ) che finir per stravolgere non solo il profilo collinare della zona, ma anchelidentit delle persone di Monticchiello. Roberto Rappuoli (coordinatore deiDs dellAmata -Val DOrcia) invece attacca i tanti politici e ambientalisti, o presunti tali che fanno uso di slogan in difesa della Val dOrcia e poi hanno realizzatomegaville in campagna, recitando aie, costruendo piscine, illuminando viali e spesso chiudendo quelle strade che da sempre erano utilizzate dalla comunit locale.
Per la cronoca Asor Rosa ha un contenzioso aperto con alcuni abitanti di Monticchiello proprio per una strada di vicinato fatta spostare dietro la sua casa. Ma sullo sfondo del caso specifico di Monticchiello resta aperta una discussione (iniziata da Asor Rosa e che in questo fine settimana ha visto un vivace botta e risposta fra Vittorio Emiliani e lassessore regionale Riccardo Conti sullUnit), che Martini giudica utile, sul futuro della Toscana e sul modo con cui si pu mantenere tutelato un territorio. Martini ad esempio non crede che la ricetta stia in un nuovo centralismo riportando a Roma il potere decisionale i peggiori scempi in Italia sono frutto dello Stato centralizzato . Difende i comuni toscani che hanno salvato e valorizzato (i centri storici rimessi a nuovo con i loro soldi) il territorio toscano. Il caso Monticchiello - fa notare - fa scandalo perch Toscana, altrove non avrebbe avuto la stessa eco. Il problema di fondo semmai per Martini che oramai i comuni hanno sempre meno risorse e cos guardano ai soldi da incassare con gli oneri di urbanizzazione e che il mattone rimane linvestimento pi redditizio di tutti. La sfida nota: far prevalere lambiente sul profitto.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news