LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Quei vandali con la vernice
Alberto Ronchey
Corriere della Sera 20/6/2003

Ogni notte, una moltitudine di cultori della vernice pazza imbratta gli edifici delle nostre citt e scompare nella quasi certezza dell'impunit. Neanche si salvano i monumenti storici, come ripete sorpreso lo straniero affezionato al tour estivo in Italia. Dovunque il viaggiatore vede quegli sgorbi detti benignamente graffiti, che le nostre amministrazioni pubbliche tollerano ancora o forse non vedono pi. Prevale quell'incuria, lassista o permissivista, che subisce i vandali in casa come un fenomeno insopprimibile. Ma le stesse norme legislative sulla tutela ambientale risultano inadeguate a fronteggiare le torme dei ludici bombolisti, decisi a perseverare nelle loro scorrerie notturne.
Chi difende i prospetti architettonici, almeno quelli antichi, e chi le mura e gli archi? Dieci anni fa, un disegno di legge approvato dal governo Ciampi e trasmesso al Parlamento aveva tentato d'aggiornare le difese contro i danni da vernici nebulizzate. Si trattava di risparmiare, oltre tutto, i tanti miliardi profusi ogni anno per i restauri. Si doveva punire in genere per danno ambientale chiunque deturpa gli edifici,, con sanzioni aggravate contro chi danneggia cose di particolare interesse artistico e storico. Era previsto per l'industria chimica l'obbligo di segnalare sui nebulizzatori gli elementi della composizione, oltrech accludere dettagliate schede sui prodotti utili alla rimozione del colore. Nelle nuove confezioni distribuite sul mercato, doveva, escludersi ogni sostanza corrosiva delle superfici lapidee. Un'altra norma tendeva poi a limitare il commercio delle vernici spray al piccolo dettaglio, senza penalizzarne gli usi professionali e industriali.
Al disegno di legge avevano collaborato con pazienti ricerche l'Istituto centrale del restauro, l'Opificio delle pietre dure, l'Universit di Roma e sei ministeri. Un lavoro vanificato. Non se n' fatto niente. Lo scempio vandalico si cronicizza. Le norme vigenti non rispondono alla necessit di rigore prevista in quel disegno di legge, mentre nel costume amministrativo dominano insieme inefficienza e indulgenza.
Il fidecommesso, l'obbligo di trasmettere ai discendenti l'eredit ricevuta, un essenziale principio etico prima che giuridico, ma troppi lo ignorano in particolare nella pubblica tutela dei beni architettonici. Sarebbe logico, mentre si cerca di valorizzare il complesso patrimonio dei musei, tutelare quei musei a ciclo aperto che sono i nostri centri storici urbani. Ogni sindaco, beninteso, pu rispondere che non si potranno mai custodire le antiche piazze come i musei. Ma nelle amministrazioni locali anche latente, o persino evidente, un pregiudizio favorevole alla fruizione sconsiderata della citt vissuta purchessia e agli esuberanti attivisti delle vernici.
Sarebbero in causa forme di vitalit in cerca d'espressione creativa o contestativa, sfoghi di animi travagliati e repressi, messaggi d'un malessere generazionale. Il giustificazionismo sociologico, e anche demagogico, sa comprendere qualsiasi spontaneismo in voga. Da parte loro, col conforto della diffusa clemenza, i maniaci dediti agli sgorbi murali come ammissibili bench invasive provocazioni non sanno valutare, o neanche vogliono considerare, i danni al patrimonio di tutti. Dunque rimane vasto il fenomeno d'una ignoranza attiva, che non incontra serie sanzioni o dissuasioni.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news