LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ARCOLE. Arco dei Croati, s al restauro
Silvana Sartori
Luned 28 Agosto 2006, L'Arena

ARCOLE. Lassessore alla cultura Tiziano Borasco: lantico tratto di cinta muraria riqualificher larea urbana

Il ministero lo autorizza e la Fondazione Cariverona lo finanzia


Arcole. In tempi significativamente brevi e superando ogni aspettativa dellassessorato alla cultura, arrivata lautorizzazione del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali a procedere con lesecuzione delle opere di restauro dellArco dei Croati, lantico tratto di cinta muraria che oggi si trova in forte condizioni di degrado e a pochi passi dalle recenti abitazioni realizzate sul posto.
La rapidit della soluzione della pratica una bella sorpresa che ci entusiasma ancora di pi verso il recupero del sito, precisa lassessore alla cultura Tiziano Borasco. L'ok della Soprintendenza ci permette di mettere mano al recupero di uno degli angoli pi antichi del paese, da dove praticamente ha avuto origine il sito abitativo e poi signorile, accanto alla Decima, a Palazzo Malaspina e a Palazzo Ruffo.
Soddisfazioni sono espresse dallassessore comunale anche per la fattiva collaborazione dei residenti della corte che affianca il sito oggi diroccato, i quali hanno espresso nei mesi scorsi il loro assenso al recupero affidandone la competenza al Comune. E' stato un contributo importante, che come Comune ci permette di riordinare un sito storico significativo, a differenza di quanto non avviene in strutture storiche, ma private, che meriterebbero altrettanta valorizzazione patrimoniale e pubblica, sottolinea Borasco.
Limponenza del sito che spicca tra le nuove abitazioni della zona oggi messa fortemente in difficolt dalle condizioni di degrado dei materiali e della struttura. La cui origine rimane in parte misteriosa, come documentano i dettagliati studi e le ricerche condotte anche per conto dellamministrazione comunale dallo storico locale Ernesto Santi, che si soffermato sia sullorigine dellimpianto, parte di un antichissimo castello, sia sul significato del nome, attribuito con tutta probabilit solo in epoca napoleonica, a riconoscimento della presenza di un certo numero di soldati croati.
Il nome misterioso del sito necessariamente collegabile alla presenza di truppe straniere nellarea e soprattutto al periodo 1796-1814, specialmente in concomitanza con la battaglia di Arcole del 15-17 novembre 1796, documenta Ernesto Santi nelle proprie ricerche.


Lo storico prosegue: Qualche perplessit pu esserci su chi fossero questi croati e a quale esercito appartenessero. Lopinione fin qui invalsa che questi Croati fossero austriaci. Anche le truppe francesi, tuttavia, avevano un certo numero di croati. Pi volte, durante il periodo 1795-1810, si stanziarono nella zona sia truppe francesi che austriache. Nonostante ci, da supporre che fu proprio lepisodio bellico del novembre 1796 a determinare tale denominazione. Ed anche probabile che le truppe in oggetto fossero quelle austriache, proprio perch occupavano direttamente quel lato degli opposti schieramenti.
Lantico sito, nella prospettiva dell'amministrazione comunale e grazie al finanziamento concesso dalla Cariverona, rientrer a tutti gli effetti nel percorso di siti storici arcolesi non appena realizzato il restauro, che potrebbe aver luogo anche prima del prossimo inverno.
LArco dei Croati, oltre che sito storico inserito nel percorso culturale locale, far parte della zona abitativa che negli ultimi anni vi sorta intorno. Significativo sar il nuovo rapporto tra lantico sito e il contesto residenziale, conclude lassessore alla cultura Tiziano Borasco. Si prevede di sistemare larea circostante con ciottolino di fiume fino al confine con la propriet privata ad ovest e la strada ad est, come nella tradizione degli ingressi alle corti di pianura. Il rimanente terreno nei pressi dell'arco sar invece riservato a prato con cespugli fioriti, con la piantumazione di alberi di medio fusto a mascheramento delledificio recente costruito a ridosso del manufatto verso sud.
Insomma un connubio di antichit e presente in uno degli angoli pi suggestivi del paese.






news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news