LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UNA VITA PER IL RESTAURO. morto Umberto Baldini
LETIZIA CINI
Nazione - Carlino - Giorno 17-08-2006

Dopo l'alluvione cur le ferite di Firenze e del Cristo di Cimabue

UNA VITA per il restauro. Dalle sue mani sono passati i capolavori come il Cristo' di Cimabue devastato dalle acque dell'Arno e la Primavera' del Botticelli. Si spento la notte di ferragosto dopo una lunga malattia, nella sua casa a Marina di Massa, il professor Umberto Baldini, storico dell'arte, teorico del restauro e padre' dell'Opificio delle pietre dure, di cui stato primo soprintendente. Il suo passaggio terreno lascia un segno tangibile a Firenze e nel mondo, e una prestigiosa istituzione: l'Opificio delle pietre dure nella sua conformazione attuale, creato nel 1975 dalla fusione del laboratorio di restauro della Soprintendenza con l'antico Opificio dei Medici. Nel 1970 Umberto Baldini venne nominato direttore dell'Opificio (che all'epoca si occupava unicamente di pietre dure): dopo la creazione del ministero per i Beni culturali da parte di Giovanni Spadolini, Baldini riusc a dare un nuovo assetto all'antico Istituto, annettendovi anche il laboratorio di restauro della Soprintendenza, che lui stesso fece trasferire nell'attuale sede della Fortezza da Basso. L'Opificio di oggi, nella struttura e nella composizione, ancora quello pensato dal professore, che intese collocare ciascun restauro sullo stesso piano di metodologia', conferendo pari dignit a tutti i diversi materiali che l'Opificio oggi continua a trattare. NATO a Pitigliano, in provincia di Grosseto, il 9 novembre 1921, Baldini stato indiscusso protagonista del recupero del patrimonio artistico danneggiato dall'alluvione del 66. Laureato in storia dell'arte con Mario Salmi, inizi il suo percorso come ispettore della Soprintendenza di Firenze, diventando nel 1949 direttore del Gabinetto di restauro, che allora aveva sede alla Vecchia Posta (oggi Sala delle Reali Poste) nel loggiato degli Uffizi. Ed in questa veste che riusc a gestire con grande capacit l'emergenza alluvione, drammatico evento che danneggi tanti capolavori del patrimonio fiorentino. Come il Cristo' di Cimabue, conservato nella basilica di Santa Croce, diventato icona mondiale di quella tragedia. Il restauro pittorico di quell'opera straziata diventato un testo base per un'intera generazione di studiosi, le parole di Cristina Acidini, soprintedente dell'Opificio ed ex allieva di Baldini. I RISULTATI di questi interventi furono al centro della grande mostra del 1972 Firenze restaura', che consacr alla ribalta mondiale le tecniche e le metodologie della cosiddetta scuola fiorentina'. Dieci anni pi tardi la citt si conferm all'avanguardia nel mondo: i risultati raggiunti nel campo del restauro dettero vita all'esposizione Metodo e scienza', e Palazzo Vecchio divent palcoscenico per immensi tesori tornati all'antico splendore, come la Primavera' di Botticelli. Nel 1983 Baldini venne chiamato a dirigere l'Istituto centrale per il restauro di Roma e, in questa veste, cur l'imponente recupero della Cappella Brancacci, nella basilica del Carmine a Firenze, riscoprendo l'uso del colore in Masaccio. In pensione dal 1987, Baldini non ha mai smesso di occuparsi di arte e di restauro, ricoprendo numerosi incarichi e continuando a scrivere saggi e pubblicazioni, capisaldi per le nuove generazioni di studiosi del restauro. Presidente dell'Universit internazionale dell'arte, Baldini era direttore del Museo orne. Ifunerali si svolgeranno alle 16 di oggi nella chiesa di San Giuseppe Vecchio, a Marina di Massa, mentre la salma sar tumulata nel cimitero monumentale delle Porte Sante di San Miniato al Monte. Nella sua Firenze.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news