LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei. Resti romani in un casolare
GENNY GRILLO
il Giornale di Napoli, 3 agosto 2006

I tecnici della Soprintendenza hanno avviato il restauro del reperto

POMPEI. Una colonna in tufo di epoca romana, datata tra il secondo e il primo secolo avanti Cristo, alta un metro e sessanta, con un diametro di sessanta centimetri. I carabinieri del presidio di via Lepanto, alle dipendenze del dinamico luogotenente Vittorio Manzo, l'hanno rivenuta durante un normale controllo della periferia rurale. L'importante reperto archeologico stato consegnato ai tecnici della soprintendenza autonoma di Pompei che si adopereranno per far sparire i segni del tempo trascorso.
La scoperta, per certi versi rocambolesca, stata fatta all'interno di una casa colonica in localit "Pizzo Martino".
Qui, alla estrema propaggine della cittadina mariana, nei pressi del complesso archeologico, i militari della compagnia di Torre Annunziata, diretta dal capitano Fernando Maisto e dal vice, tenente Valentino Nevosi, si sono imbattuti nella colonna. Si trovava in uno degli ambienti della costruzione, ormai disabitata ed abbandonata al suo destino. Non appena gli investigatori si sono resi conti dello spessore del ritrovamento hanno prontamente dato l'allarme ed allertato la Sap.
Sul posto si recato uno degli archeologi in servizio presso la struttura gestita dal professor Pietro Giovanni Guzzo, affiancato dal direttore amministrativo Luigi Crimaco.
L'esperto ha confermato quelle che, all'inizio, erano solo delle sensazioni. Immediatamente sono state avviate le indagini del caso per risalire alla identit dei proprietari deh"appezzamento di terreno e del casolare. probabile, ma, almeno per il momento, mancano conferme ufficiali, che il reperto sia venuto alla luce nel corso di lavori fatti negli anni scorsi e che, per il timore di un intervento da parte delle autorit, la notizia non sia stata comunicata a chi di dovere.
Queste ed altre ipotesi, comunque, saranno oggetto di accurata verifica da parte degli investigatori. La prossimit alle rovine romane, del resto, tale da lasciar supporre che, nell'arco di diverse centinaia di metri in linea d'area, potrebbero emergere altre testimonianze della civilt romana che tanto ha inciso sul nostro modo di vivere e di concepire il diritto.
Dopo aver effettuato i rilievi del caso, gli uomini, coordinati, sul campo, dal luogotenente Manzo e dai suoi pi stretti collaboratori, hanno provveduto ad affidare il cippo al laboratorio di restauro della soprintendenza archeologica che provvedere al restauro.



news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news