LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Abbiamo imparato a gestire i musei bene quanto lo stato
Simone Siliani
Unit - Firenze & Toscana 30/11/2002

La discussione sul trasferimento della gestione di beni di propriet statale che insistono sul proprio territorio, avviata dalla Regione Toscana stata brutalmente chiusa dal ministero per i beni e le attivit culturali per tutti i musei che riguardano la Provincia di Firenze. Questo il risultato di un recente incontro romano. Il documento della Regione, si badi bene, si muoveva nel solco dellapplicazione dellart.150 della legge Bassanini, e non in quello dellattuazione del nuovo Titolo V della Costituzione e tanto meno in quello eversivo della devolution di Bossi, che pure il centrodestra sta per votare in Parlamento. Eppure il documento della Regione aveva suscitato scandalo fra gli operatori statali, intenti a conservare un sistema che ormai mostra proprio l le sue falle maggiori.
Il soprintendente Antonio Paolucci si domandava perch trasferire agli enti locali la gestione di alcuni redditizi musei statali, secondo il progetto della Regione. La prima risposta perch la Bassanini lo impone. Questa legge dal 98 attende di essere applicata in questo settore attraverso lindicazione dei beni e delle funzioni da trasferire dallo Stato agli Enti locali, che quanto ha proposto opportunamente la Regione Toscana, segnalando anche la possibilit di forme di gestione partecipata dei servizi afferenti ai beni culturali: niente di rivoluzionario, si direbbe. Eppure la chiusura su Firenze stata totale. Ma un altro buon motivo per il trasferimento di alcuni musei dallo Stato ai Comuni risiede nel fatto che, in molti casi, gli enti locali hanno imparato a gestire i musei bene quanto - o forse pi dello Stato. Basiamoci su alcuni dati concreti: mentre nel mese di agosto 2002 i musei statali di Firenze perdevano il 7,1% dei visitatori rispetto allo stesso mese del 2001, i musei civici li vedevano crescere del 19%. Tendenza consolidata in tutto il 2002. quando i musei statali di Firenze hanno perso il l2,3% di presenze (con punte negative del 19,5% allAccademia) mentre i comunali aumentavano del 6% I motivi del nostro successo risiedono nella scelta di puntare su un pubblico costituito da residenti e turismo non di massa e nellapertura di nuove attivit didattiche, formative e di comunicazione nei musei. Sul fronte statale invece molto rimasto immobile. Il fatto che questo tanto esaltato modello statale di gestione dei beni culturali non affatto cos perfetto come lo si dipinge: musei chiusi, difficolt gestionali, vertenze sindacali, crisi di pubblico e di entrate, mercificazione dellimmagine, finanche inefficienze nella tutela sono i mali che affliggono oggi i musei statali. Di converso le esperienze dei musei civici sono cresciute, i Comuni si sono dotati di competenze specialistiche, hanno trasformato molti musei da fredde pinacoteche in luoghi in cui il visitatore pu compiere una esperienza culturale e formativa complessa. S, perch la ragion dessere dei musei moderni consiste oggi nella loro funzione di servizio culturale a rilevanza sociale. Per quanto il compito di tutela possa e debba in larga parte restare di competenza statale. questo servizio culturale a rilevanza sociale noi sappiamo farlo oggi almeno quanto loro.


Simone Siliani assessore alla cultura del Comune di Firenze



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news