LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA: Nellarena dei gladiatori sognando i giochi e le lotte
di RAFFAELLA TROILI
Sabato 22 Luglio 2006 Il messaggero



Separava larena dal pubblico, ed era il muro perimetrale di una galleria da cui il personale addetto agli spettacoli poteva entrare ed uscire liberamente. La Soprintendenza archeologica di Roma lo sta ridisegnando, l sotto, su un lato del Colosseo. E solo una delle tante sorprese che riserva lAnfiteatro, cantiere a cielo aperto continuamente ricco di nuove suggestioni.
Il Colosseo vivo, il pi vivo dei monumenti romani. Merito dei 15 mila visitatori che ogni giorno si perdono nellanfiteatro (4 milioni le presenze annue). Ma anche di quegli uomini della Soprintendenza che con passione portano avanti lavori infiniti, con la pazienza di chi ha a che fare con un monumento immortale. Progetti, studi, cantieri, opere che vanno avanti a ritmo alternato, con lobiettivo di riportare alla luce o ricreare quanto pi possibile l originale , lAnfiteatro Flavio fatto costruire dallimperatore Vespasiano, nel 72 d.C. circa (e inaugurato da suo figlio Tito nell80 d.C.), in una valle attraversata da un corso dacqua.

Un muro delimiter larena. Per ora i lavori riguardano solo la parte dellarena ricreata. Ma lintenzione quella di ridisegnare tutto il bordo che delimitava larea delle lotte e dei giochi. Loriginale era una galleria, dunque molto pi alto di quello che stiamo realizzando - spiega larchitetto Rossella Rea, della Soprintendenza archeologica di Roma - presumibilmente in blocchi di travertino, divideva larena dal pubblico. Questo un restauro della forma, con cui vogliamo comunque riproporre una porzione di quellantico muro, che possa immediatamente suggerirne la presenza, far capire comera davvero il Colosseo. Perch la galleria presente in tutti gli altri anfiteatri del mondo romano, da Capua a Pozzuoli. Al Colosseo completamente sparita: era in blocchi di travertino, che fu saccheggiato gi nella tarda antichit. E rimedieremo cos anche ai danni prodotti negli anni 30 dai restauri del Cozzo, la cui sistemazione non tenne conto minimamente dellantico, aggiunge larchitetto Piero Meogrossi, che quando parla del Colosseo gli silluminano gli occhi. Presto, dunque, un blocco unico di travertino vendicher laffronto degli anni 30 quando sintervenne senza proteggere lesistente, i restauri hanno pure compromesso lo scorrimento dellacqua.

Recupero sperone Stern. Dove sorgeva nellalto Medioevo la fortezza dei Frangipane, addossata al Colosseo, stato ritrovato un pozzo pieno di materiale (anfore e vasellame vario) del XIII secolo. Un tassello di storia in pi - ancora la Rea - E sotto, a quattro metri di profondit, c ancora lacqua. Nel settore verso via Labicana che prende il nome dallo sperone realizzato da Raffaele Stern nel 1807 per far fronte ai dissesti strutturali, la soprintendenza sta restaurando unaltra via di accesso al Colosseo, ancora non sappiamo se sar unentrata o unuscita ma era necessaria unaltra area aperta al pubblico: non sappiamo pi come arginare i 15 mila visitatori al giorno

Accoglienza e informazione. A settembre sar pronto il punto di accoglienza e informazione al pubblico che si avvarr di supporti informatici. Sorger al secondo piano: volano delliniziativa, sempre la Soprintendenza, che sta costruendo un sito ad hoc, dove i turisti potranno trovare informazioni anche legate a Roma. Da tempo avevamo notato che i visitatori chiedono informazioni di qualunque tipo, a chiunque gli capiti davanti: dove stanno le catacombe, dove una pizzeria.... Una volta realizzati i lavori della metro C, tutto la parte accoglienza e informazioni andr a finire in una struttura allesterno dellAnfiteatro.

Tornano le fontane. S, rimettiamo le fontane. Certo non saranno le oltre 80 di un tempo, quando ce nera una ogni tre pilastri. Ma almeno al piano terra ne ripristiniamo quattro - spiegano Rea e Meogrossi, assieme allarchitetto Barbara Nazzaro - e qualcunaltra al piano di sopra. In modo che la prossima estate i turisti possano refrigerarsi. Saranno collocate dove restano tracce delle antiche fontane, lacqua allora zampillava nelle piccole vasche, uscendo dalla testa di animali feroci

Recupero settore Celio. Il progetto di restauro per la riapertura al pubblico pronto - ancora Rossella Rea - in attesa che arrivino i finanziamenti di Roma capitale. Che pazienza infinita.







news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news