LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

No ai barbari, ma anche ai musei...
m.l.
Il Tirreno 20/07/2006

FIRENZE. Settis mi sembra che lanci una provocazione: se le iniziative culturali le dobbiamo fare male meglio non farle. Io voglio rovesciare il suo ragionamento e dico: diamoci da fare per farle meglio. Certo, capisco il rischio del degrado ma non si risponde con la chiusura.
Cos Marialina Marcucci, ex vice presidente della Regione Toscana ed ex assessore alla cultura e al turismo, risponde a Salvatore Settis.
Quindi viva le piazze e viva i concerti.
Il problema non sono i concerti ma il modo in cui vengono realizzati. Pi in generale io penso che le iniziative, gli eventi e quant'altro valorizzino le piazze siano da farsi. Il segreto nella gestione delle piazze nel tenere insieme l'aspetto della loro valorizzazione con quello della tutela.
In concreto?
Anch'io, come segnala Settis, ho visto l'evolversi di un modo selvaggio e irrispettoso delle piazze, e non solo da parte di chi organizza i concerti.
Esempi?
Non voglio gettare la croce addosso a nessuno per il degrado di alcuni centri storici evidente.
Come evitarlo?
Ponendo un discrimine molto chiaro a tutte le iniziative: quello della qualit. Un discrimine che deve valere per tutte le iniziative, non solo per i concerti, ci mancherebbe. Il concerto pu essere uno dei tanti abbruttimenti. Anche certi negozi spesso sono un pugno nello stomaco.
La qualit fa subito pensare alle iniziative di elite.
No, la qualit e lo stile riguarda tutto. Dal grande concerto al mercatino. Tutto ci che valorizza le piazze, le fa vivere e diventare luoghi di aggregazione e di incontro soprattutto per i giovani giusto farlo. Una piazza non deve diventare un museo, ma neanche un luogo degradato.
In cosa le amministrazioni locali hanno sbagliato?
L'idea di far diventare le piazze centri di vita, luoghi di socializzazione, palcoscenici per eventi culturali era e resta validissima. L'errore stato quello che per far rivivere i nostri centri storici si finito per consentire tutto e di pi.
Un problema di selezione. Di appropriatezza.
Certo, ma anche di controlli. Le nostre piazze sono spesso abbandonate al loro degrado.
Conclusione: Settis ha ragione a met.
Settis lancia una provocazione sacrosanta. Ma al fallimento non si risponde con la rinuncia. Abbiamo sbagliato, le piazze sono state gestite male e quindi chiudiamole. Ripeto, la risposta una sola: valorizzazione ma anche tutela.



news

24-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news