LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia oggi decide Verso il no al Mose?
Anna Sandri
Stampa 05/06/2006

A poco pi di un anno dall'elezione di Massimo Cacciari a sindaco, si apre oggi alle 16 a Ca' Farsetti un consiglio comunale che da pi parti viene considerato "storico" e che, comunque vada, finir per pesare sul futuro dell'amministrazione di Venezia. Preceduti da bollenti riunioni di partito, accompagnati da manifestazioni, cortei e sit-in di comitati, si va a votare un documento che potr dire una parola definitiva sul Mose, il mastodontico sistema di dighe mobili progettato vent'anni fa e in via di costruzione alle bocche di porto, al quale si affida il compito di proteggere la citt dall'acqua alta.
Inabissata nel blocco di cemento che simboleggia la prima pietra, c' la pergamena che porta la firma di Silvio Berlusconi, sotto il cui governo i lavori sono stati avviati dopo lustri di carteggi intercorsi tra Venezia e Roma; in piena superficie invece la protesta di buona parte della citt, e degli ambientalisti in prima linea, che vedono nelle dighe mobili uno sfregio insanabile al territorio.
Intorno al Mose non si spacca solo Venezia, e nemmeno semplicisticamente un'amministrazione divisa in maggioranza e opposizione. In realt la rottura dentro la maggioranza stessa, e si gioca tutta sul significato di due parole: "revisione" e "verifica". Coerente con le promesse della campagna elettorale, il sindaco Massimo Cacciari al Comitatone che si riunir nelle prossime settimane intende chiedere una "revisione" del Mose: vuole capire se la tecnologia in grado di dare oggi, vent'anni dopo il progetto che va in esecuzione, uno strumento di minore impatto ambientale con uguali, se non superiori, garanzie per
la salvaguardia della citt. Per farlo, per, deve avere l'appoggio del consiglio: e trovarlo non sembra poi cos facile. Se scontata la posizione del centrodestra, che sostiene la necessit di chiudere le discussioni e procedere con i lavori, sorprende l'atteggiamento della maggioranza. La Margherita non appoggia in modo compatto Cacciari; la frangia legata alla visione del precedente sindaco Paolo Costa sotto la cui amministrazione i lavori erano stati avviati, si dice disponibile al massimo a una "verifica", ovvero al controllo dello stato dell'opera, considerando la possibilit di un intervento che possa costare di meno rispetto ai 4.100 milioni del Mose (gestione e manutenzione escluse). Ma del tutto contraria a fermare i lavori.
Pesa il giudizio dei Verdi, che si scaldano a bordo campo e sono pronti a diventare operativi in un rimpasto, pare ormai prossimo, di giunta. Per loro fondamentale che si parli di "alternative".
In tutto questo, i Ds invitano "a non esasperare i toni", ma intanto non riescono a mettere insieme un documento da poter presentare in modo congiunto alla Margherita. Questa mattina sono previsti incontri e riunione fiume per la ricerca di una linea comune. A caldeggiarla in particolare Felice Casson, neosenatore Ds ed ex sfidante di Cacciali per la poltrona di sindaco: Troviamo un'alternativa al Mose - dice - e proponiamola al governo. Il nodo della questione tutto qui: questo governo pu avere con questa amministrazione una via di dialogo pi agevole rispetto al precedente. Ecco perch si parla di consiglio "storico": presa una decisione, sar pi semplice farsi ascoltare. E poi davvero pi difficile tornare indietro.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news