LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA: Palazzo dei Normanni. La reggia scommette sull'hi-tech
Vincenzo Prestigiacomo
20/05/2006 LA Sicilia


Palazzo dei Normanni. L'Ue ha finanziato con 1 milione di euro il progetto Automa Federiciano



Anche i nostri siti monumentali si modernizzano allineandosi alle maggiori citt europee. Nell'era di Internet e della tecnologia pi avanzata, Palazzo dei Normanni, con i suoi 850 mila visitatori l'anno, intende utilizzare apparecchiature all'avanguardia per rendere un servizio pi razionale ai turisti. L'operazione di rinnovamento verr a costare poco meno di un milione di euro e sar la Comunit Europea a finanziarla. Cinque anni i tempi previsti.
Il progetto si chiama Automa Federiciano e comprende cinque sottoprogetti: cd-pod, ganim, leggii, laboratorio artigianale e automa federiciano.
Ieri la presentazione alla stampa nella Sala Rossa del Palazzo dei Normanni. Questo approccio dice Marcello Conigliaro, ideatore del progetto e docente di applicazioni tecnologiche ai Beni culturali dell'Universit di Palermo sposta il fuoco dalla macchina all'uomo. Il visitatore, utilizzando l'equipaggiamento fornitogli, compie solo i gesti caratteristici dell'osservare. Ogni turista, pratico o meno di computer, potr con divertimento usufruire del servizio informativo erogato. Cos facendo sar possibile, una volta per tutte, trasformare il bene culturale, fine a se stesso, in risorsa. L'automa Federiciano una macchina progettata per dispensare, all'interno del Palazzo dei Normanni, dati e informazioni in modo intuitivo e accattivante. Per l'attivazione dell'Automa Federiciano verr fatto uso di una schedina acquistabile presso i punti vendita allocati all'interno della dimora. Il visitatore, agendo sul puntatore, sceglier in sequenza le icone che pi lo interessano. A quel punto il sistema multimediale si attiver e inizier a descrivere in lingua e accentuando il tematismo prescelto dall'utente, i fatti congruenti.
Le informazioni verranno fornite attraverso immagini che verranno materializzate su supporti opachi e trasparenti.
Al progetto crede molto il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Guido Lo Porto. Afferma: Si rivoluziona il concetto di visita turistica, che permetter a Palazzo dei Normanni di essere annoverato tra i siti di interesse storico, artistico e culturale pi all'avanguardia del mondo. L'Automa Federiciano consentir finalmente al turista una fruizione a trecentosessanta gradi, grazie a soluzioni altamente tecnologiche ma concepite per entrare in perfetta simbiosi con la struttura.
Il Palazzo dei Normanni uno dei complessi architettonici pi importanti, per la storia e per l'arte, di Palermo e probabilmente d'Italia. Sorge nel nucleo del pi antico insediamento della citt, corrispondente alla Paleopolis. L'edificio fu fondato dagli emiri arabi, ma divenne sontuoso coi Normanni. Ugo Falcando, storiografo di corte, ne descrisse le ricchezze. La dimora aveva quattro torri: la Pisana, dove venivano custoditi i tesori, la torre Greca, la Joria, spazio destinato agli ozi dei sovrani, e la Chirimbi.
Il Palazzo ospit al suo interno anche un opificio per la lavorazione di tessuti serici, il Tiraz, che si avvaleva di maestranze arabe.
Il nuovo progetto prevede anche un laboratorio artigianale, finalizzato alla produzione di oggetti in resina plastica. Dice Marcello Conigliaro: La particolarit consiste nel duplice lavoro della macchina produttrice, capace, attraverso uno scanner laser, di catturare le immagini in 3D di tutti i reperti presenti all'interno del palazzo e riprodurli nei minimi dettagli. In questo modo si produrranno gadgets e souvenir. Torniamo alla storia. Sotto Ruggero II il palazzo venne ampliato e reso una splendida reggia. A lui si deve la Cappella Palatina, capolavoro d'arte dell'architettura arabo-normanna. Contribuirono alla realizzazione anche maestranze bizantine.
Nel corso dei secoli la dimora ha subito diverse ristrutturazioni. Tra il 1848 e il 1849 furono chiamati a lavorare nel Palazzo numerosi architetti, mosaicisti e artigiani.
Nel 1901 Salvatore Gregorietti decor e affresc la Sala dei vicer. L'opera in stile neoclassico, costituita da una cornice di rose in stucco, al di sopra della quale si trova una serie di tondi, uguali a due a due, con una stella al centro. Nelle sale sono conservati, tra gli altri, dipinti di Ettore De Maria Bergler e di Michele Cortigiani.



news

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

05-04-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 aprile 2020

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

Archivio news