LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Addio per il Ponte? Impregilo dovr cancellare 1,7 miliardi
S.FI.
Il Sole 24Ore, 19/05/2006

MILANO. Il nuovo Governo appena insediato gela Impregilo. Che oltre all'addio al Ponte sullo Stretto (il gruppo tra i costruttori) rischia pure di veder evaporare il risarcimento. Per questo ieri Piazza Affari ha affondato il titolo che ha perso il 4,49%. Uno stop al ponte tra Reggio Calabria e Messina, come ventilato dal ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi, per Impregilo vorrebbe dire dover cancellare gli 1,7 miliardi di euro iscritti a bilancio come backlog (portafoglio di lavori): la societ avrebbe per diritto a un rimborso dello Stato. Ma sulla possibilit che venga erogato e sulla sua entit c' ancora qualche incertezza, sia perch il ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio ha fatto capire che di risarcimenti non se ne parla, sia perch il rimborso (si veda articolo a lato) coprirebbe solo una parte del valore dell'ordine. Ieri lo stesso Alberto Lina ha ricordato che il contratto c', non pu essere ignorato, noi siamo tranquilli.
Ma non sono stati solo Pecoraro Scanio e Bianchi ad affossare ieri la societ di grandi opere perch tutto il settore delle costruzioni stato preso di mira dalle vendite. Una reazione al possibile no al Ponte era immaginabile, ma quelle del neonato governo sono giudicate dai trader poco credibili. Fossero state dichiarazioni del Consiglio dei ministri allora avrebbero avuto un maggiore peso. Sta di fatto che tutti sono caduti: Astaldi, che ha molte commesse legate all'Alta Velocit ferroviaria, ha perso il 4%, Vianini Lavori del Gruppo Caltagirone il 2,9%.
E il nervosismo si trasmesso anche ai fornitori: in calo anche Italcementi e Buzzi Unicem. La verit che hanno giocato due fattori: da una parte un'eccessiva reazione emotiva sulle future intenzioni del Governo. Che potrebbero estendersi, ha evidentemente scontato la Borsa, a tutto il settore delle Grandi Opere. Non si spiegherebbe, infatti, la caduta di Trevi (-5,5%) che non coinvolta nel Ponte, n sui nuovi progetti Tav.
Dall'altra, invece, c' il motivo, probabilmente pi fondato, del profit taking: tutti i titoli delle costruzioni vengono da forti rialzi. Astaldi, per esempio, ai massimi da tre anni: cosa che non sfuggita agli investitori visto che il titolo sta gi ritracciando da alcuni giorni. Lo stesso vale ancora di pi per Impregilo che negli ultimi dodici mesi ha guadagnato il 34%. Mentre Trevi viene da uno stellare +259%. Il mercato il commento di un analista ha approffittato della bufera politica per prendere profitto.



news

17-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news