LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia - Fanghi e pietrame nei canali, polemica sul progetto
07 maggio 2006, sito di Edoardo Salzano


Data di pubblicazione: 07.05.2006

Proseguonoi tentativi di stravolgimento dellunica Laguna rimasta viva dopo un millennio grazie a tecnologie e metodi opposti rispetto a quelli ottocenteschi proposti oggi dal Consorzio Venezia Nuova. Da la Nuova Venezia del 7 maggio 2006



Un milione e trecentomila metri cubi di fanghi da scaricare in laguna, tra le Vignole, SantErasmo e le Fondamente Nuove. Tonnellate di pietrame per creare nuovi canali a prova di moto ondoso. Sta sollevando furiose polemiche lultimo progetto presentato dal Consorzio Venezia Nuova alla commissione di Salvaguardia. Si propone di creare nuove autostrade dacqua con barriere ai lati. I tecnici del Consorzio le chiamano burghe, in sostanza argini in pietra e fango. Il materiale dovrebbe essere prelevato dai fondali delle bocche di porto con gli scavi del Mose. I massi trasportati dallIstria, dove per creare le nuove dighe a mare stata sventrata unintera montagna.

Unassurdit, replica lassociazione Vas, Verdi Ambiente e Societ. Siamo fermamente contrari alla cementificazione della laguna, scrive il presidente nazionale di Vas Guido Pollice, e in questo modo si proclama la resa totale al fenomeno del moto ondoso e agli interessi economici. Il Magistrato alle Acque, continua lassociazione, dovrebbe essere listituto che vigila sulla laguna, e non pu consentire interventi che sono contrari allo spirito originario della Legge Speciale. Invece di lavorare per il riequilibrio della laguna si cerca di stravolgerne lunicit.

Non si affrontano le cause dei fenomeni e si cerca di limitarne gli effetti stravolgendo il paesaggio lagunare, replica Pax in Aqua, lassociazione che raccoglie migliaia di aderenti alle societ di canottaggio, vela al terzo e voga alla veneta.

Un no secco viene anche dal Comune. Non possiamo autorizzare autostrade di pietre in laguna, dice il vicesindaco Michele Vianello, interventi di questo tipo dovranno per forza coinvolgere il Comune e il commissario contro il moto ondoso.

Il 23 settembre del 2004 la Salvaguardia aveva autorizzato un intervento sperimentale di protezione delle barene intorno a Burano, fornendo diverse prescrizioni. E autorizzando le pietre solo in via transitoria. Ma adesso il Consorzio intende applicare quel sistema allintera laguna. Il progetto sar presentato la prossima settimana, per andare al voto il 16 maggio. E la battaglia certa. Secondo gli ambientalisti e alcuni commissari si tratta di un intervento che non rispetta la Legge speciale. (a.v.)



http://eddyburg.it/article/articleview/6557/0/180/


news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news