LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. C'era una volta l'Ara. Ora l'altare di Augusto sembra un terminal
LV.
Secolo d'Italia, 16 aprile 2006

Per "celebrare" i suoi 2579 anni Roma si fa un regalo da 13 milioni di euro. Dopo 12 anni di lavori, il 21 aprile riapre l'Ara Pacis, il pi antico e famoso altare della capitale, voluto da Augusto nel 9 avanti Cristo e contenuto nella modernissima teca di vetro e travertino disegnata dall'architetto americano, Richard Meier. Ma alla vigilia dell'apertura fioccano le polemiche.
Sulla questione l'agenzia di stampa "il Velino" ha tracciato una impietosa analisi. Per quelli del Tridente -scrive il Velino -il capolavoro urbanistico, quello s, che fa convergere in Piazza del Popolo via del Babuino, via del Corso e via di Ripetta, dal 1994 - l'anno della "pensata" dell'allora sindaco Rutelli - il cantiere dei lavori di Meier & Partners in piazza Augusto Imperatore, stato meta e fonte di divertimento infinito. Intorno alla recinzione orribilmente lamierata, stato per anni un fiorire di ta tse bao, graffiti, tutti indelebilmente insolent nei confronti del progetto. Spesso firmati da architetti stranieri a Roma in veste di turisti, qualcuno plebeamente arricchito di minacce di morte ai deturpatori, alcuni vere pasquinate degne di Roma. Gli "operatori ecologici" dell'Ama - commenta l'articolista - monnezzari come si dice a Roma, non facevano in tempo a rimuovere graffiti che mille altri ne fiorivano. E, a un certo punto, l'unico modo per impedire ai passanti di imbrattare i grandi manifesti che illustravano il progetto, fu di rimuoverli tout court e lasciare ignude le recinzioni in lamiera. Ma i graffiti fioccavano lo stesso. Uno dei commenti pi frequenti, in ogni idioma del mondo, era: "Che e... ci fa questo terminal d'aeroporto a fianco alle chiese barocche di san Rocco e san Girolamo dei Croati? ". Bella domanda: si trovano a meno di cinquanta metri dalla nuova Ara Pacis. Impietosamente il Velino ricorda che i turisti si fermavano appoggiati al parapetto del Lungotevere di Ripetta per ammirare con un solo colpo d'occhio la vecchia Ara Pacis, s, il cubo di cemento che ospitava al suo interno il mirabile monumento, e le due chiese affiancate,
come gemelle siamesi. Beh, non si potr pi farlo, la vista impedita dal nuovo miracolo architettonico. Secondo l'agenzia, caso mai pi preoccupante il fatto che si siano voluti dodici anni per arrivare a finire questo edificio che nell'ottica della "visione ye ye" secondo cui bisognava dare a Roma grande architettura moderna, si scelse, per fare "i fichi", di installare in una piazza tanto particolare. Tanto travagliata dalla storia.
L'articolista ricorda a quanti non conoscono Roma che da un lato della piazza l'altro lato non si vede, dovunque uno si sistemi: in mezzo infatti sorge una sorta di collina, l'Augusteo, all'interno del quale - a leggere le targhe in marmo - sono sepolti tutti: alcuni imperatori, compreso Caligola, Nerone, qualche Giulia, perfino Poppea, una sorta di sacrario alla famiglia imperiale allargata.
Ma le note dolenti non finiscono qui: Apprezzato vespasiano di tutti i cani del centro storico, circondato di ameni giardinetti (vera discarica urbana ospita anche materassi abbandonati e qualche volta si incontra un vecchio frigo che piange sommessamente in un angolo, il tutto a cento metri dal locale comando pretorio dell'Arma in Passeggiata di Ripetta) il monumento diretto dirimpettaio dell'Ara Pacis. Alla sinistra della quale, all'inizio di via Ripetta, sorge l'ottocentesco ferro di Cavallo, con tanto di Accademia di Belle Arti e Liceo artistico: umbertino e Meier fianco a fianco. Per i tre lati restanti della piazza, oltre le due splendide chiese barocche nascoste in un angolino, a destra dell'Ara Pacis, un tripudio di neoclassico fascista, tutto un inneggiare (con vistose scritte e mosaici di virili seminatori) all'aratro che traccia il solco ma la spada che lo difende. Tutto un porticato di marmorea romanit - conclude il Velino - che la notte pietoso e prezioso usbergo di tutti i barboni del Tridente. Il terminal aeroportuale con vetri fum di Richard Meier ci star da Dio.



news

21-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news