LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei hi-tech per il rilancio. Intervista a Gianfranco Imperatori
A. Che.
Il Sole 24 ore 1/4/2006

ROMA ■ La cultura vista come detonatore di nuovo sviluppo, in grado di ridare fiato all'industria turistica. Ma non solo. Per farlo bisogna, per, operare uno scarto: recuperare
Il ruolo di un'economia meno manifatturiera e pi votata all'immateriale. Come, per esempio, il restauro, l'informatica, l'editoria.
La tesi di Gianfranco Imperatori, 70 anni, banchiere nonch segretario generale di Civita, associazione che gestisce i servizi aggiuntivi di 50 musei, ha 150 dipendenti e fattura 25 milioni. Secondo Imperatori, investire sul turismo culturale consentir al settore di passare dal
12 al 20% del Pil.
Al di l delle dichiarazioni di intenti, com' realizzabile?
Non possiamo reggere la competizione dei Paesi emergenti nella produzione di oggetti materiali. Come dire: scarpe e pantaloni dobbiamo lasciarli a loro. Nel mondo c', per, una forte domanda di Italia, intesa soprattutto come cultura. Il nuovo Governo dovr prendere atto che non si pu pi parlare di turismo, ma di turismo culturale. Se continuiamo a scindere i due aspetti, perdiamo la sfida.
E l'aumento del Pil?
Per passare dal 12 a 20% necessario che sull'intero territorio si inizi a ragionare in termini di progettualit del turismo culturale. In altre parole, occorre integrare i vari turismi. Il nostro Paese ne ha quattrocinque tipi. La Sicilia addirittura otto. L'integrazione dei turismi porta alla destagionalizzazione. E non occorrono risorse, perch gi ci sono grazie alle Fondazioni, alle Camere di commercio, agli assessorati al turismo degli enti locali e territoriali. Quello del turismo culturale un tema ricorrente.
S, ma ora i tempi sono maturi. stata una lunga gestazione, anche per l'assenza di una politica industriale del turismo culturale. Sia a livello nazionale, dove si lasciato campo libero alle pi diverse iniziative, con danni sul piano dell'immagine, sia a livello regionale, dove ci si affanna intorno a questi problemi, ma non si mai pensato di realizzare i distretti culturali. Civita ne ha attivati dieci. Chiunque vinca le elezioni deve istituire a Palazzo Chigi un ufficio per il coordinamento del turismo culturale. Intanto l'Italia in campo turistico perde colpi...
Dove si abbinato turismo a cultura, il settore ha retto.
Quale deve essere il ruolo dei privati in questo progetto?
Se le citt d'arte hanno incrementato il turismo anche perch sono stati gestiti bene i servizi museali. Prima erano impresentabili. Si deve, per, andare avanti. La seconda stagione quella dell'introduzione delle nuove tecnologie nei musei: la trasformazione del museo-tempio in museo-officina. La PriceWaterhouse stima anche se il dato mi sembra un po' azzardato che se i musei italiani si dotassero delle tecnologie adeguate per consentire fruizioni diverse delle opere d'arte, in dieci anni avremmo 2 milioni di nuovi occupati e 400 neo-imprese.



news

16-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news